Recensioni al massimo: Fratelli di sangue

fratelliTitolo: Fratelli di sangue

Autore: Ernst Haffner

Editore: Fazi

Euro: 17,50

Anno: 2016

All’inizio degli anni ’30 la Germania è in piena crisi economico-sociale: reduce dalla sconfitta nel primo conflitto mondiale, stenta a rialzarsi. Paradigma della situazione è Berlino, in cui scorrazzano giovani senzatetto che si arrabattano per sopravvivere. Fra questi la banda dei Fratelli di sangue composta da otto minorenni disposti a tutto, anche a prostituirsi e rubare, pur di non finire o tornare in riformatorio. Assistiamo così alle loro disavventure e, contemporaneamente, conosciamo una Berlino attraversata da un fiume di disperati. Il tutto narrato con crudo realismo, senza spazio per sentimenti di pietà o commiserazione. Dei Fratelli di sangue alla fine resteranno solo Willi e Ludwig, due fra i pochi a salvarsi. Un romanzo che è un vero e proprio pugno allo stomaco, la cui lettura è necessaria per comprendere al meglio la situazione della Germania dell’epoca. Una testimonianza che è anche l’unica traccia lasciata dall’autore nella sua esistenza: il libro, infatti, fu messo al rogo dai nazisti e di Haffner si persero per sempre le tracce.

Il punto Massimo:

Berlino, questa enorme, spietata Berlino non può essere affrontata da soli per estorcerle il minimo giornaliero. L’hanno provato in innumerevoli notti cosa significa: vagabondare da soli, completamente soli per le strade addormentate. Vagabondare … vagabondare. Porre meccanicamente una gamba davanti all’altra, una … gamba … davanti … all’… altra … fino a quando quell’automatismo forzato allo stremo cede e ci si accascia sulla soglia di una casa. Non a lungo. Perché presto passa una pattuglia della polizia. Ti danno dei colpetti: “Lei lì! Qui non si può dormire. Non ce l’ha una casa?”. “Come …? Una casa? Certo … certo … mi sono soltanto appisolato un attimo. Vado via, brigadiere, vado via …”.

Recensione di Massimo Ricciuti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Recensioni al massimo: Fratelli di sangue

  1. Patrizia Debicke ha detto:

    grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...