Le Spose Sepolte (HarperCollins) in tour

Giovedì 19 aprileBari, Libreria Feltrinelli

Relatrice Gabriella Genisi

***

Venerdì 20 aprileBari, Liceo Flacco

Relatrice Patrizia Grima 

***

Domenica 29 aprileCattolica – ore 17

Relatrici: Metella Orazi e Stefania Nataloni

Spazio Z di Radio Talpa, in via Del Prete 7

Continua a leggere

Annunci
Pubblicato in editoria, femminicidio, Nessuna più, presentazioni, racconti, Uncategorized | Contrassegnato , , , , , , , | 4 commenti

“La Dora dei miei sogni” di Massimo Torre (Perrone)

 Risultati immagini per "La Dora dei miei sogni" di Massimo Torre (Perrone)Recensione di Patrizia Debicke

Dora, Dora, Dora”, vagheggiata, inseguita, adorata da Mauro Sardonico, agente assicurativo di gran successo, inventore della polizza Vitanaturaldurante (che fa pagare a chi stipula una polizza un premio altissimo ma offre una milionaria liquidazione a favore dei beneficiari anche in caso di omicidio prima di cinque anni). Ma Mauro Sardonico, uomo solitario, attore di una certa fama prima di passare al campo assicurativo, non può fare a meno di Dora, la donna dei suoi sogni. Anche se sa che Dora vive solo nella sua immaginazione, è profondamente innamorato di lei. E invece la realtà lo confonde, lo angoscia, gli crea troppi dubbi. Ma chi di noi non vorrebbe avere dei sogni, o magari non ha mai fatto castelli in aria, dove rifugiarsi per trovare beatitudine? E quanti li realizzano nella propria mente? Più o meno tutti credo! Ma qual è l’unico modo che Mauro Sardonico ha per stare con Dora e amarla? Addormentarsi. Perché lei vive solo nel suo mondo onirico. Continua a leggere

Pubblicato in recensioni | Contrassegnato , | Lascia un commento

Belinda Bauer – Il ladro di bambini tristi (Marsilio, collana Farfalle)

Risultati immagini per Belinda Bauer – Il ladro di bambini tristiRecensione di Marco A. Piva

È un sabato mattina di maggio nelle brughiere dell’Exmoor, nel Devon settentrionale. Jess Took, tredici anni, si sta annoiando incredibilmente mentre aspetta che il padre John torni dalla sua battuta di caccia alla volpe. John è il capocaccia (capocaccia aggiunto, come insistono molti per fargli pesare la condizione di “numero due”) di un circolo. Jess lo aspetta nel furgone, hip hop nelle cuffie. Il padre non vuole lasciarla a casa da sola il sabato mattina, visto che dopo il divorzio passa solo i fine settimana con lei. Ma allo stesso tempo non vuole rinunciare alla caccia.

Presto, la portiera viene aperta. Non è il padre di Jess. Un uomo forte la strappa dal sedile e la porta via, lasciando sul volante un Post-It con scritto “Tu non la ami”.

Incaricato delle indagini sul rapimento è l’ispettore Reynolds, vanitoso e pieno di sé ma capace, accompagnato dal sergente Elizabeth Rice, molto concreta e razionale ma distratta dalla fine di una lunga relazione. Continua a leggere

Pubblicato in recensioni, Uncategorized | Contrassegnato , | 4 commenti

“GIACOMO CASANOVA. La sonata dei cuori infranti” di Matteo Strukul (Mondadori)

Risultati immagini per casanova strukulRecensione

di Romano De Marco

La sensazione più palpabile che emerge dalle pagine di questo romanzo è l’entusiasmo dello scrittore. Una scossa elettrica che si trasmette al lettore, lo ammalia, lo accompagna per mano attraverso una narrazione solida, incalzante, che scorre fluida per tutte le trecento pagine che tratteggiano la Venezia meravigliosa e decadente di metà del Settecento, fotografata con grande suggestione grazie a una accurata ricostruzione storica e documentale. Al centro di tutto lui, Giacomo Casanova. Seduttore, avventuriero, spia, uomo di lettere, alchimista. Il personaggio perfetto nelle mani di Matteo Strukul, che lo rende un antieroe libertino e spregiudicato, in anticipo sui suoi tempi, emblema dell’uomo moderno che non può farsi imbrigliare dalle convenzioni morali e sociali di un’epoca che risulta inevitabilmente stretta a chi racchiude in sé tutto il prorompente fulgore di un pensiero illuminista e anticonvenzionale, rivoluzionario al punto da risultare eretico. Continua a leggere

Pubblicato in recensioni, Uncategorized | Contrassegnato , | 1 commento

Nelle mani di un Dio esagerato di Caterina Falconi (Teomedia)

Recensione di Silvia Di Giacomo

Le divinità della mitologia greca si divertono a interagire con gli uomini, da sempre.

Cosa succede se alcuni di questi uomini si trovano a “sperare troppo? A desiderare tanto ardentemente qualcosa da attirare un antico spirito che si aggira tra loro per esaudire i desideri entrando nei sogni?”

In questo presupposto è racchiusa l’essenza di questo fantasy di Caterina Falconi. Uno young adult di fantascienza, ma soprattutto un romanzo che parla di amore immortale, di ambizione di realizzazione nell’arte e nel sentimento, di accettazione della propria natura e di passioni interrotte che condizionano la vita. E se il presente è da accettare e migliorare, e il passato può ritornare a bussare alle nostre porte, il futuro è da costruire, sotto lo sguardo di una giovane fanciulla che sogna di essere vento e di poter soffiare attraverso le vite dei personaggi per mostrarci quel che sarà.

L’autrice ci racconta, con un linguaggio forbito, musicale e in moltissimi passaggi poetici, una storia che intreccia sogno e realtà, leggende metropolitane e mito. Continua a leggere

Pubblicato in recensioni | Contrassegnato , | 2 commenti

“Babylon Berlin”di Volker Kutscher (Feltrinelli)

Risultati immagini per “Babylon Berlin” Volker Kutscher feltrinelliRecensione di Edoardo Todaro

Con il nuovo titolo “Babylon Berlin” ci ritroviamo con il noir di Kutscher “Il pesce bagnato”. Il cambiamento del titolo è dovuto a due fattori, se da una parte l‘uscita originale non aveva avuto il successo dovuto, oggi la serie televisiva omonima ha reso quanto dovuto e necessario ad un notevole noir. Ambientato a Berlino nella fine degli anni ’20, ci immette immediatamente di fronte ad un noir decisamente storico. Berlino fine anni ’20, non può che significare la realtà post fine della prima guerra mondiale , fine della guerra non vuol dire conseguenze post belliche archiviate, anzi gli effetti sono tutti lì, effetti che emergendo da quanto accaduto, sono i presupposti di quanto accadrà.

Il periodo interbellico o, come molti storici l’hanno definito, “la guerra dei trent’anni” è il periodo storico in cui si intrecciano i fili di queste pagine, dai tentativi rivoluzionari, soffocati con la repressione , all’inflazione galoppante e quindi la Repubblica di Weimar Continua a leggere

Pubblicato in recensioni | Contrassegnato , | Lascia un commento

RubriCate: “SE LA NOTTE TI CERCA” di Romano De Marco (Piemme)

Recensione di Caterina Falconi

Se esistono romanzi che possano vantare una fulgida, intrinseca e strutturale perfezione, scritti in stato di grazia, “Se la notte ti cerca” di Romano De Marco, Piemme Edizioni, fa parte del novero.

Che sia un capolavoro è dimostrato dal fatto che, da qualsiasi angolatura lo si approcci, soddisfa le aspettative dei lettori. La trama è un sofisticato congegno a orologeria. Il finale inaspettato. Il ritmo narrativo un irresistibile rock. La lingua nitida, diretta, immaginifica, coinvolgente. I personaggi delineati così bene da parere ologrammi che si sollevano dalle pagine per irretire i lettori con i loro struggenti vissuti. Il femminile esplorato in lungo e in largo con una sapienza psicologica inaudita e inedita in uno scrittore uomo, e giallista per di più, pertanto avvezzo a privilegiare l’intreccio e l’azione nelle vicende raccontate. E forse è proprio questa, una delle ragioni della perfezione del secondo thriller dello scrittore abruzzese, la sapiente alternanza, quasi una scansione metrica, tra elementi descrittivi e affondi nella psiche dei personaggi. Un entrare e uscire, dal cuore alla spietatezza del vivere, realizzato attraverso un uso della parola di cui neppure una sillaba è accessoria, sprecata, in cui nulla è compiaciuto, artefatto o peggio confezionato per compiacere chi legge. Il plauso dei lettori, semmai, Romano de Marco lo conquista con la sua infallibile autenticità autoriale, ma anche (la si avverte palpitare incandescente tra le righe) umana. In altre parole, seducendo, in senso etimologico, ovvero conducendo a sé e non andando incontro. Con l’acume del conoscitore della vita, che rifugge l’autoindulgenza e le illusioni ma non la compassione, questo grande romanziere scolpisce, piuttosto che plasmare, una galleria di personaggi in qualche modo rappresentativi delle varie tipologie umane che rispondono in modo diverso alla vera protagonista del thriller, la solitudine che viene a cercarci una volta varcata la soglia della mezza età, quando i giochi sono fatti e la notte incombe. Una solitudine che, non elaborata, o presa sottogamba, può equivalere a una condanna a morte. Continua a leggere

Pubblicato in rubricate, Uncategorized | Contrassegnato , | 1 commento

Sul comodino della Rambaldi: “La ragazza che hai sposato” di Alafair Burke (Piemme)

Alafair Burke, avvocato penalista con grande esperienza di processi, vive e lavora a New York, ed è tra le maggiori autrici di thriller americane. Ha raggiunto il successo con La ragazza del parco e Una perfetta sconosciuta. Entrambi bestseller anche in Italia.

Kerry Linch è scomparsa e una detective vuole sapere da Angela dov’era suo marito Jason ieri sera.

La donna che li ha messi nei guai è sparita e Angela si trasforma da subito in una moglie che racconta bugie per proteggere il marito.

I problemi erano cominciati con Rachel quando a cena, Jason, aveva minimizzato un problema avuto a scuola. Una stagista si era convinta che fosse un gran maiale solo per averle consigliato di divertirsi un po’ prima di sposarsi.

Il professor Jason Powell, corteggiatissimo e con una brillante carriera, aveva voluto sposare Angela pochi mesi dopo che si erano conosciuti nonostante lei avesse già un figlio, Spencer, di 6 anni, e in seguito l’aveva deluso perdendo il bambino che aspettava. Continua a leggere

Pubblicato in recensioni: sul comodino della Rambaldi, Uncategorized | Contrassegnato , | 2 commenti