“Il pigiama rosa” di Fabio Federici  (Oligo Editore)                                    

Sul comodino della Rambaldi

Il pigiama rosa - Fabio Federici - Libro - Oligo - Narratori | IBS

Fabio Federici – Colonnello dei Carabinieri, criminologo, saggista, docente universitario e giornalista pubblicista – medaglia d’argento al Valor Civile, medaglia d’oro Fondazione Carnegie, Commendatore dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana. Vanta una lunga esperienza investigativa.

Per Oligo Editore ha pubblicato vari saggi di ambito criminologico.  Questo è il suo primo romanzo.

“I datisti oggigiorno sono un vero e proprio culto che sta conquistando il mondo. I nuovi profeti dell’era digitale credono letteralmente nel potere trascendentale dei computer, basando il loro ragionamento sul dogma in cui si esprime a chiare lettere che tutto ciò  di cui si ha bisogno sono le informazioni derivate dai dati. La loro incondizionata fiducia negli algoritmi è intimamente legata alla speranza di ampliare le potenzialità degli individui per tentare di soppiantare le religioni tradizionali… perché da questi estraggono i tratti salienti e costruiscono su di essi una nuova politica per orientare i cervelli, le emozioni irrazionali e i corpi che invecchiano.”

Scrive Maurizio De Giovanni di Fabio Federici:

“Il fascino del racconto criminale risiede nel riconoscimento delle ragioni. Che non sono folli o aliene, ma assolutamente umane, e quindi comprensibili, talvolta perfino condivisibili anche se mai giustificabili. Per tutti questi motivi questo libro è qualcosa di notevole”.

Il delitto è una strada senza ritorno. Una scelta irreversibile che ti cambia la vita e Il pigiama rosa è un giallo che si nutre di oscuri presagi. Dalla lapide del padre del protagonista, morto di ictus il 6.6.66, alle 666 colonne arcate dei portici per raggiungere San Luca, che si snodano come un sinuoso serpente di 4 chilometri. Il 666, il numero della Bestia, ricorre spesso in queste pagine.

(la recensione prosegue a p.2)

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...