Meglio cantare un orgasmo che un pistolero

Su MICROMEGA un articolo di Marilù Oliva analizza “Marea” di #Madame

Madame: Marea (significato e testo della canzone)

Per fortuna c’è la vicentina Madame, nome d’arte di Francesca Calearo, e alcuni/e altri/e che spezzano la monotonia. La sua canzone “Marea” è sociologicamente la più interessante perché finalmente infrange ciò che, almeno in Italia, era ancora un tabù: l’orgasmo femminile. E lo fa in una maniera intensa, sensuale, poetica, con metafore che alludono agli umori – “pioggia”, “corso d’acqua” – alle parti anatomiche – “foresta” come pelo pubico – e finalmente vengono nominate le “labbra” della vagina, tanto che la stessa Madame ha chiarito che allude proprio a “tutte e tre le labbra”. Articolo continua qui.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...