“Le magnifiche” di Daniela Musini (Piemme)

Le magnifiche. 33 vite di donne che hanno fatto la storia d'Italia - Daniela  Musini - Libro - Piemme - Storica | IBS

Sul comodino della Rambaldi

Daniela Musini – Città Sant’Angelo – Pescara – Scrittrice, pianista, attrice e autrice teatrale è da sempre appassionata di personaggi carismatici di donne – ha pubblicato la biografia: Lucrezia Borgia. Misteri, intrighi e delitti e il saggio: I 100 piaceri di D’Annunzio. Passioni, fulgori e voluttà. Ha vinto 36 premi letterari nazionali e 16 premi alla carriera.

“Per molte di loro la vita fu luminosa e lastricata di successi, per altre ardua e permeata di dolore; tantissime furono amate e venerate, numerose invece quelle osteggiate e denigrate, ma tutte le trentatré donne di questo libro hanno una cosa in comune: sono state protagoniste e non semplici spettatrici del loro tempo. Rifulgenti o torbide, cuori puri o anime prave, hanno lasciato tutte un’impronta indelebile nella storia, nella cultura, nell’arte e nel costume del nostro paese. Sono loro: sono Le magnifiche.”

Ecco trentatré ritratti di donne, diversissime tra loro, che hanno lasciato il segno.

Donne forti, artefici del proprio destino, spesso  sole, che non si sono mai arrese.  

Cleopatra, Messalina, la papessa Giovanna, Matilde di Canossa, Eloisa, Chiara d’Assisi, Cecilia Gallerani (la dama con l’ermellino), Lucrezia Borgia, Imperia, La Fornarina di Raffaello, Caterina de’ Medici, Marianna de Leyva (la vera storia della monaca di Monza), Artemisia Gentileschi, Elena Lucrezia Cornaro Piscopia (la prima donna laureata), Maria Carolina, Paolina Bonaparte, Anita Garibaldi, Rosa Vercellana, La contessa di Castiglione, Margherita di Savoia, Matilde Serao, Eleonora Duse, Maria Montessori, Grazia Deledda, Donna Franca Florio, Lina Cavalieri, Sibilla Aleramo, Luisa Spagnoli, la marchesa Luisa Casati Stampa, Francesca Bertini, Paola Borboni, Wanda Osiris e Maria Callas.

(la recensione prosegue qui sotto, a p. 2)

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...