“L’enigma del fante di cuori” di Patrizia Debicke e Alessandra Ruspoli (Delos Digital)

Il duca di Oxford  ha organizzato una cena a 4 per valutare le soluzioni da adottare. Ha presentato le dimissioni da cancelliere alla regina Anna Stuart, ma la sovrana le ha respinte. Da oggi i 4 fanti entrano in gioco e non si incontreranno più in privato. Sono pronti a mettersi a capo della lotta clandestina, recluteranno partigiani. Useranno  la massima prudenza, non abbasseranno la guardia e giureranno   di non svelare mai la loro  identità.

E se il  lettore ha appena appreso che il duca di Oxford è il fante di Quadri e il duca di Bolingbroke è il  fante di Fiori, sarà spinto a scoprire le identità dei feroci  fante di Picche e  fante di Cuori.  

La regina Anna muore il 1° agosto a soli 49 anni e viene incoronato re di Gran Bretagna e Irlanda Giorgio I di Hannover, l’unico erede protestante della famiglia.

Per  legge sono esclusi gli eredi cattolici della famiglia inglese e il pretendente Giacomo Stuart non rinuncia alla sue fede cattolica.

L’incoronazione di Giorgio I del 20 ottobre è preceduta da grandiosi festeggiamenti.

D’ora in avanti il compito del consigliere Lord Donagall  diventerà  particolarmente gravoso perché il re  sembra conoscere poco l’inglese e   ha bisogno di un portavoce di fiducia. Il parlamento, diviso in due partiti: i Tories che vogliono uno Stuart al trono e i liberali Whigs, assume sempre più importanza.  

E mentre Giacomo Stuart  trama nell’ombra e  i quattro  fanti sono pronti a dare battaglia, solo Lord Donagall, fedele consigliere di Giorgio I, e l’alleato francese conte de Beauvilliers si batteranno per sventare la congiura internazionale appoggiata dalla Spagna che vuol spodestare il sovrano inglese ed eliminare il duca di Orleans suo alleato.

Ecco un’accurata ricostruzione storica del 1715 sulle feroci lotte dinastiche per la successione al trono dell’epoca tra Inghilterra, Francia e Spagna in un  mistery di 312 pagine ricco di suspense, colpi di scena e storie d’amore che non deluderà gli appassionati di romanzi storici.

Paola Rambaldi

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...