“Amori e pandemie” di Elisabetta Fiorito (Il Sole 24 ORE-Radio 24)

Sul comodino della Rambaldi

“Bentornata, cultura!”, hanno titolato il 31 gennaio alcuni giornali all’annuncio del ritorno alla fascia gialla di diverse Regioni. Colori a sfumatura cromatica variabile, per la verità, viste le incognite quotidiane che da oltre un anno la pandemia ha imposto a tutti noi. L’apertura parziale di musei e aree archeologiche dopo quasi tre mesi di chiusura è un primo segnale di un progressivo ritorno alla normalità? Dipenderà dalla campagna vaccinale, dai comportamenti individuali. Di certo occorre, e al più presto, tornare (con le opportune precauzioni) a vivere la cultura nelle sue espressioni più nobili, agli spettacoli e alla musica dal vivo. Il teatro è antico e grandioso spazio di arricchimento individuale e collettivo”.

Amori e pandemie è dedicato ai lavoratori dello spettacolo colpiti a causa del Covid.  Ed è il racconto di un anno di pandemia visto dalla giornalista Elisabetta Fiorito da quando, il 30 gennaio 2020, apprende in diretta che il Covid è arrivato tra noi attraverso una coppia di turisti cinesi. Quella notte a fare il turno di chiusura in radio sono in due. Stanno impaginando il TG ed Elisabetta, che  detesta i turni, assapora già una calda vacanza ai  tropici da realizzare in  marzo.

Ma dopo quella notizia niente sarà più come prima.

(prosegui recensione cliccando a p.2, qui sotto)

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...