“Romanticidio” di Eleonora Molisani (Neo Edizioni)

Recensione di Nuela Celli

‘Romanticidio. Spoesie d’amore e altre disgrazie’, un titolo con il quale, da subito, l’autrice ci dice molto su questa silloge poetica e ci fa già pregustare il sapore agrodolce indotto da una sfilza di spoesie intervallate da freddure pungenti ed esilaranti, quelle che spesso, con due frasi, in un secco botta e risposta, inscenano dei dialoghi tra l’innamorato di turno e la controparte ben poco collaborativa. Ma cosa sono le spoesie, nello specifico? Come ci spiega la Molisani:

Poesia in forma di donna. Con la gonna?

Poesia in forma di uomo. In piazza Duomo?

Poesia in forma o poesia senza forma?

Spoesia.

E non chiedetemi che cosa sia.”

eleonora molisani (@EMolisani) | Twitter

A monte, come abbiamo ben capito, c’è un delitto, il romanticismo è stato fatto fuori, questo mastodonte demodé, che viene nominato all’inizio del libro, è stato cinicamente abbattuto, nonostante protesti in piena agonia. La citazione del sommo poeta, che apre la raccolta, e dell’amore “Che move il sole e l’altre stelle.”, quindi che tutto può, non è, in realtà, il preludio di un libro che ne canta la potenza, anzi, sembra quasi essere un epitaffio di questo sentimento così decantato e così caracollante ai nostri giorni. Sfogliando le pagine della silloge poetica si capirà come e perché questo gigantesco totem narrativo abbia perso di credibilità. Anche se l’amore, in realtà, ha tante forme, e come gemme tra le macerie, la passione per la parola scritta, e quella per la propria prole, si stagliano, gioielli rari, in un mare di patacche, abbaglianti monili di platino su cui l’usura del tempo può ben poco. L’autrice ce lo annuncia e lo rivendica con orgoglio, questo di lei resterà, tutto ciò che ha scritto, e può piacere e non piacere, fare schifo o diventare carta per la ‘pupù’, ma incontrollabile e irrefrenabile, il suo amore per le parole le sopravviverà.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...