“Scelte sbagliate” di Susana Hernandez (le Assassine)

Recensione di Patrizia Debicke

I romanzi noir, sganciati  dalla quotidiana oppressione della folla cittadina, consentono ai personaggi privati  dalle tante  distrazioni concesse dal frenetico pulsare del mondo  metropolitano, di crescere, esprimersi meglio e vivere quasi di vita propria.  Parrebbe quasi che la provincia sia in grado di offrire maggior cassa di risonanza a voci, aspettative , illusioni  e ansie dei protagonisti.  Forse perché  la provincia rappresenta un ambiente chiuso, un’entità particolare fine a se stessa? E in particolare mi pare di intuire la provincia catalana, scelta stavolta dalla scrittrice Susana Hernández per ambientarci  il suo nuovo romanzo.  
Con Scelte sbagliate La Hernandez già nota come romanziera e drammaturga debutta in catalano, con questo suo tragicamente angoscioso romanzo noir che si fa leggere d’un fiato.
Un romanzo corale ambientato in una piccola località della comarca (provincia) di Osona in piena  Catalogna rurale. Un romanzo diviso in  lunghi capitali basati sui diversi  punti di vista dei quattro personaggi o voci narranti, ma che si fa leggere d’un fiato.
Quattro principali protagonisti  e interpreti, come leggerete di seguito.
Axel Badia, il primogenito di una abbiente famiglia della regione, in gravi anzi gravissimi problemi economici, provocati dall’avere le mani bucate e aver ricevuto solo le briciole della ricca eredità paterna. L’azienda infatti, secondo la volontà espressa dal padre prima di morire, è andata a Rai il secondogenito. Axel è indebitato anche nei suoi confronti.  Per superare in qualche modo la loro drammatica  situazione economica che ben presto potrebbe costar loro anche la casa dove abitano, Axel si lascia convincere da sua moglie, l’energica w ammaliatrice Lisa. Sarà Lisa a immaginare e  pianificare  il rapimento del nipotino Joel.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...