“Cercando Beethoven” di Saverio Simoncelli (Fazi Editore)

 

Cercando Beethoven - Saverio Simonelli - copertina

Sul comodino della Rambaldi

Saverio Simonelli – È giornalista e vicecaporedattore del TG2000 per cui cura e conduce la rubrica culturale Terza Pagina. Laureato in Filologia germanica e traduttore, ha pubblicato  libri di saggistica e racconti per ragazzi. Questo è il suo primo romanzo.

“Da quella sera d’estate del 1804, la prima dell’Eroica, Andreas non aveva mai smesso di ripensare al senso di quella musica. Già mentre usciva dal palazzo per tornare all’albergo dove lo aspettava il padre, aveva colto qua e là dei commenti che non condivideva. “Una musica caotica”, “Ci sono troppe note”, “Non si capisce perché una sinfonia debba durare così tanto”, “Ci sono belle idee, sicuro, ma confusionarie”. Belle idee? Confusionarie? È proprio in questo che quelli là sbagliavano. Non erano confuse ma avevano una loro logica. Nuova. Quell’uomo usava la musica per raccontare una storia. E ci invitava a seguirlo per immedesimarci nell’esperienza di quell’eroe che aveva così perfettamente immaginato e poi rappresentato.”

Estate – Heiligenstadt, sobborgo di Vienna – il giovane Wilhelm, che sogna di diventare un grande musicista,  si mette sulle tracce del grande maestro, che abitualmente trascorre lì la villeggiatura. Con lui ci sono anche Andreas e l’enigmatica Queenia, anche loro ossessionati da Beethoven.  Una volta scoperto dove abita si introducono, non scoperti, in casa sua nella speranza di carpirne i segreti. Mala vera occasione di conoscerlo arriverà solo sostituendo Andreas nel teatro dove si esibisce.   Wilhelm riuscirà  a conquistarne le simpatie e sarà l’inizio di un’amicizia destinata a durare  per sempre, anche se Beethoven non è certo un uomo facile. È  un genio  rabbioso, volubile e umorale, che passa dalle crisi di sconforto all’ottimismo anche a causa  della precoce sordità che l’ha colpito prima dei trent’anni.

Ma un uomo pacato e misurato potrebbe forse scrivere la sua musica?

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...