“00Gatto si vive solo sette volte” di Kerstin Fielstedde (Emons Gialli Tedeschi)

Maxim, il gatto norvegese albino perseguitato dalla jella, è stato colpito alla coda da un proiettile, gli amici cercano di aiutarlo.  Nel bosco qualcuno li segue e devono trovare una via di fuga per mettersi al sicuro alla svelta. Purtroppo il  pelo dell’albino splende alla luna e si nota lontano un miglio. Con loro c’è anche un micetto con la diarrea che deve fermarsi continuamente e  Ian, il maine coon striato rosso, è narcolettico, soffre di blackout, non esce di casa da anni e deve servirsi di farmaci salvavita.

Quando  i nemici gli sono ormai alle calcagna  il passero poliglotta,  suggerisce di cercare rifugio presso un  accampamento dove vive un clan di gatti religiosi.

L’unione fa la forza e in questa nuova avventura ai nostri Icats si sono aggiunti: un gatto albino, un cane modaiolo di razza papillon, un ratto bombarolo, un passero poliglotta, un lombrico e un gattino creato in laboratorio.   

Inseguiti  dagli agenti dell’istituto di sperimentazione sugli animali i nostri eroi cercano rifugio presso la città sospesa dei Maossoni, la temibile setta guidata dalla sacerdotessa Giogatta. Insieme progetteranno  un attacco all’Istituto per liberare gli  animali  torturati. Ma  mentre il terribile  Sumo invia missili per distruggerli, i poveri Ian e Moccino cadono in un tranello e vengono rapiti dai Nasuti Segugi d’America.

Riusciranno a uscirne vivi?

Una storia dove: il  KGB sta per Kombat Gatti Battaglieri, la CIA sta per Cani Ispettori Addestrati, l’NSA per Nasuti Segugi d’America esperti nel sventare attacchi terroristici e il Zecchelon è una rete di servizi segreti formata da cani.

Dopo il successo di 007gatto, licenza di  graffiare ecco una nuova avventura della squadra di imbattibili gatti investigatori firmata dalla scrittrice tedesca Kerstin Fielstedde. Nelle prime pagine una piantina ci mostra come sono dislocati i personaggi sul territorio e altre dieci pagine, con le immagini dei protagonisti, ce li presentano ad uno ad uno.

Le belle illustrazioni degli animali sono di Lilla Varhelyi e della stessa Kerstin Fielstedde.

Di questa storia si pensa già a un audiolibro e a una versione filmica, in attesa della prossima avventura dove sapremo se  il vecchio Confusio riuscirà a salvare Indy, se Ian e Katrice resteranno insieme nonostante il grave handicap di Ian e  cosa ne sarà di Foxtrot Kilo e Honeyball.

Un’avventura animata da personaggi con caratteristiche singolari di cui vorremmo assolutamente vedere la trasposizione sul grande schermo.

Paola Rambaldi

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...