“Biancaneve nel Novecento”, Marilù Oliva

MessBookPro

Storia dolorosa di tre donne

Ho sentito parlare molto di “Biancaneve nel Novecento”, il romanzo di Marilù Oliva uscito qualche settimana fa. Mi ha colpita perché è la storia di due donne, madre e figlia, con un rapporto complicato ed entrambe alle prese con una dipendenza. Definirlo così però è riduttivo: i capitoli dedicati a loro due si alternano a quelli in cui Lili – che fino alla fine non sappiamo chi sia – racconta la sua storia in un campo di concentramento e nel Sonderbau, il bordello del lager. E tutte e tre le storie, ognuna a suo modo, sono dolorosissime.

Trama

Giovanni è affascinante, generoso e fallito. Candi è bellissima ma esagera con tutto, specie con l’alcol. Bianca è la loro unica figlia, che cresce respirando un’aria densa di conflitti e vittima di un’inspiegabile ostilità da parte della madre. Bianca attraversa così i suoi primi vent’anni: la…

View original post 405 altre parole

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...