“Un cuore sleale” di Giancarlo De Cataldo (Einaudi)

Un cuore sleale - Giancarlo De Cataldo - copertina

Recensione di Patrizia Debicke

Dopo il godibilissimo  “Io sono il castigo”, seconda  stuzzicante avventura di Giancarlo De Cataldo che veda come protagonista il pubblico ministero Manrico Spinori,  cinquantenne, capace sostituto procuratore ma uomo riservato senza carrieristiche ambizioni. Gentiluomo di razza e appassionato melomane, ama, spesso riamato dalle donne,  Spinori cordialmente divorziato da una manager internazionale con la quale ha avuto un figlio oggi pseudo musicista ventenne, è conte per nascita, con a carico una madre ex splendida donna ohimè ludopatica che ha dilapidato le sostanze di famiglia al gioco.  Ma ohimè Spinori e il suo divertente corteo di nomi che non vi risparmio e cioè : Manrico Leopoldo Costante Severo Fortunato Spinori della Rocca dei Conti Albis e Santa Gioconda, da amici e nemici  è anche  inesorabilmente e da sempre detto “Il contino” in virtù di un dogmatico vecchio maggiordomo, tuttora in servizio dopo averlo visto crescere.   E tuttavia Spinori è un osso duro. Sul lavoro è puntuale, instancabile e determinato, al di là di un apparente distacco. Con lui in procura opera una ben collaudata squadra tutta al femminile, recentemente arricchita dalla new entry, la tatuata e muscolosa ispettrice Debotah Cianchetti, un po’ stile trucida borgatara ma di buon intuito investigativo e a conti fatti col cuore in mano. Squadra sempre pronta o quasi, e meno male.  Una brutta anzi bruttissima gatta da pelare infatti  è in arrivo perché Gaspere Melchiorri, procuratore capo, grande amico ma costante torturatore del “contino”, ha già deciso di scaricarla pari pari e subito sulle sue larghe e diplomatiche spalle.

Chi meglio di lui infatti potrebbe destreggiarsi e magari tirare fuori le gambe da un caso  astruso caso come quello? 

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...