“L’opzione di Dio” di (Baldini e Castoldi)

#grandangolo di Marco Valenti

L' opzione di Dio - Pietro Caliceti - copertina

Pietro Caliceti, avvocato milanese esperto di diritto societaio, giunge al suo terzo libro nel giro di pochi anni. Dall’esordio del 2016 con “L’ultimo cliente” romanzo (autobiografico) che raccontava il lato oscuro delle grandi banche, è passato attraverso l’analisi del mondo della finanza (“BitGlobal”) dell’anno seguente, per giungere finalmente al suo recentissimo “L’opzione di Dio” che scandaglia i misteri religiosi e finaziari del Vaticano. Non è un cambio di direzione per lui, in quanto il legame concettuale con i due volumi precedenti è evidente. I porporati hanno infatti un intimo legame con quel mondo corrotto che sta alla base di tutto quello che muove sia il mondo della finanza e che le grandi banche.

L’hanno definito legal thriller, secondo me si tratta di una definizione che riduce la portata e l’intento del romanzo. La ricerca della soluzione non è funzionale alla trama come in un thriller, va oltre. Va nella direzione di chi si pone grandi interrogativi, di chi cerca risposte a domande che dilaniano le nostre coscienze da sempre. “L’opzione di Dio” è un romanzo che si pone come obiettivo il nostro rapporto con la fede e con i rappresentanti di tale fede. È un tentativo di sondare il mondo “oscuro e misterioso” della Chiesa. Il fatto che abbia scelto lo stile del “thriller” è secondario rispetto al messaggio che vuole veicolare. Fermarsi allo stile senza chiedersi quali siano le domande che vuole porci è una lettura troppo superficiale.

Caliceti prende spunto dai fatti di cronaca e dagli scandali tristemente noti in seno alla Chiesa e costuisce un impianto narrativo che trascina il lettore dalla prima all’ultima pagina. Non ci sono grandi concessioni alla libertà narrativa. Gli argomenti trattati sono la triste attualità, che va dagli attentati jihadisti alle ombre che si annidano dietro le mura del Vaticano, il tutto mentre noi “spettatori non paganti” vediamo la nostra di fede che vacilla sempre di più.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...