#tuttimaschi al Festival della Bellezza

di Marilù Oliva

Sono #tuttimaschi gli invitati al Festival della Bellezza, ribattezzato ad hoc Festival della Bruttezza.

Festival della Bellezza a Verona, anche questa volta quasi zero presenza femminile, come poi avviene per molti eventi, premi, conferenze, studi critici etc etc. Però con valore adornativo andiamo bene, soprattutto se siamo bambine e, associate all’eros, solletichiamo qualche illecita fantasia da lolite pseudo-rinascimentali, come è stato nel primo tentativo di promozione stampa. La foto, già rimossa, è stata “rubata” senza permesso all’artista Maggie Taylor, che giustamente si è indignata sulla sua pagina Facbook.

Ma a parte questo, insisto a puntare il dito sul programma: di 24 ospiti circa, solo 1 attrice e 1 pianista (quest’ultima “accompagna” gli uomini, quindi non compare da sola, inoltre è la fidanzata di un partecipante, e questa sarà pure una casualità, ma pare una coincidenza già sentita…)

E comunque nessuna intellettuale, mentre tra gli uomini non mancano pensatori/filosofi/scrittori.

La bellezza, in Italia, è quindi irrimediabilmente maschia? 

“La quota media di partecipazione femminile ai programmi dei festival italiani degli ultimi dieci anni non supera infatti quasi mai il 15%, ma spesso è inferiore, fino ai casi dove si azzera del tutto” scrive Michela Murgia nel suo articolo uscito su Repubblica. E su twitter da ieri imperversa l’indignazione. Ma cosa fare di fronte a questi atteggiamenti così ottusamente maschilisti? La scrittrice una bella proposta ce l’ha:

Se i negazionisti non mancano (da parte di entrambi i sessi, come sempre), le proposte di chi è esasperato sono diverse e vanno dal boicottaggio alla rieducazione.

La strada è lunga, ma una cosa è certa, oltre al fatto che non dobbiamo mai abbassare la guardia: la Bellezza, quella vera (quella dea stratificata nei secoli e nelle civiltà, quella che contempla senza dubbio almeno una metà femminile, se non di più), sta scuotendo la testa amareggiata.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...