“Predatori e prede” di Kathy Reichs (Rizzoli)

Predatori e prede - Rizzoli LibriSul comodino della Rambaldi

Kathy Reichs è autrice di romanzi e testi accademici di antropologia forense e ha finora pubblicato: Corpi freddi, Cadaveri innocenti, Resti umani, Viaggio fatale, Il villaggio degli innocenti, Ceneri, Morte di lunedì, Ossario, Carne e ossa, Skeleton, Le ossa del diavolo, Duecentosei ossa, Le ossa del ragno, La cacciatrice di ossa, La voce delle ossa, Le ossa dei perduti, Le ossa non mentono, La verità delle ossa e Ossa di ghiaccio.

Solo Temperance Brennan può dare un nome all’uomo senza volto.

Charlotte – North Carolina – L’estate dopo l’uccisione di Tim Larabee, Temperance Brennan, è arrivata a un punto di rottura, per lei niente fila più per il verso giusto, dalla vita privata al lavoro.

Ha retto finché l’uomo senza faccia l’ha fatta crollare.

Dopo l’aneurisma cerca di riprendersi da un intervento chirurgico impegnativo. Di notte non dorme per via di mal di testa e incubi e si è appena accorta di in uomo in trench che la spia. Per quanto si sforzi non riesce a vederlo in faccia. Ma che ci fa sotto casa sua?

Quell’uomo esiste per davvero o è frutto della sua paranoia? Mentre tenta di seguirlo, con una bomboletta di spray al peperoncino a portata di mano, riceve un SMS anonimo con quattro immagini agghiaccianti di un cadavere in una sacca mortuaria.

Temperance non sa a chi appartengano, né perché siano state inviate proprio a lei

La prima immagine mostrava un uomo disteso in una sacca mortuaria, le braccia dritte e strette lungo i fianchi. La cerniera della sacca era aperta fino alla vita: oltre le maniche rimboccate e la cintura non vedevo nulla. L’uomo era morto con indosso una camicia écru zuppa di sangue. Accanto alla testa era poggiato un paio di scarpe, dello stesso cuoio bruno della cintura. Sopra il colletto insanguinato, il viso era uno spettacolo orripilante di carne e ossa straziate. Naso e orecchie mancavano del tutto, le orbite erano scure e vuote… Le due immagini successive erano scatti ravvicinati delle mani. O meglio, di quel che restava, visto che le mani non c’erano più: gli avambracci erano maciullati fin dal gomito, con radio e ulna che da ciascuna parte terminavano in sporgenze frastagliate appena sotto la manica écru rimboccata. I tendini recisi brillavano candidi nella poltiglia di carne trita. L’ultima immagine metteva a fuoco la parte centrale del tronco. La camicia era stata scostata di lato. L’addome spalancato sotto le costole somigliava al relitto scolorito della chiglia di una barca distrutta”

Nei giorni successivi Tempe cercherà inutilmente notizie del misterioso cadavere deturpato su giornali e web. Le mutilazioni che lo segnano devono essere state sicuramente procurate da animali selvatici.

Verrà ritrovato pochi giorni dopo in aperta campagna. Ma resterà a lungo senza un nome. Nessun riscontro sul database dell’FBI. Non ha con sé né portafogli, né documenti, solo un rotolo di banconote da duecento dollari e veste abiti e scarpe costosi accuratamente privati di marchi ed etichette.

Se fosse stato aggredito a scopo di rapina, perché lasciargli in tasca quei duecento dollari?

Con l’aiuto dell’investigatore privato Skinny, Temperance, riuscirà a risalire all’identità dell’uomo senza faccia e a collegare l’indagine a vecchi casi di bambini scomparsi…

Un medical thriller perfettamente strutturato  con dialoghi spesso ironici che anche questa volta non deluderà gli affezionati lettori di Kathy Reichs.

Paola Rambaldi

Questa voce è stata pubblicata in recensioni: sul comodino della Rambaldi, Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...