VERIFICA SCRITTA SUL ROMANZO “MUSICA SULL’ABISSO” DI MARILÙ OLIVA

Progetto realizzato e curato dalla professoressa Eleonora Papp

METODOLOGIA: In una classe quinta ginnasiale del liceo classico Marco Minghetti è stato adottato a ottobre 2019 il romanzo giallo “Musica sull’abisso”. I ragazzi – che nel frattempo leggono anche altri generi narrativi – hanno avuto a disposizione un mese e mezzo per completare la lettura dell’opera e rispondere al questionario assegnato a loro. Dopo la lettura e l’analisi del romanzo è previsto – nella seconda settimana di dicembre – un incontro con l’autrice Marilù Oliva che potrà rispondere ad alcuni interrogativi e appronfondire curiosità eventuali dei giovani lettori.

…………………………………………..

  1. Riassumi il contenuto di Musica sull’abisso di Marilù Oliva (6 punti).

  2. Perché la Polizia non sospettava che i delitti fossero collegati? (2 punti)

  3. Un tentativo dello scrittore di gialli è intorbidare le acque, in modo da tener “coperto” il vero assassino o, eventualmente, i veri assassini. Quali personaggi nel romanzo possono essere sospettati di assassinio e perché? (3 punti)

  4. Quali sono i metodi investigativi che favoriscono Micol Medici nella detection? (2 punti)

  5. Parla della razionalità e dell’inquietudine in Micol. Fai degli esempi per entrambi i casi. (2 punti)

  6. Quali sono i rapporti tra Micol e sua madre? Il legame con la madre la ostacola o la aiuta nelle indagini? (2 punti)

  7. Parla degli animali presenti nel romanzo. (2 punti)

  8. Qual è il personaggio che ti ha maggiormente colpito? Perché? (2 punti)

  9. Quali sono i rapporti che intercorrono fra Micol e i suoi colleghi uomini? Delinea il ruolo e la condizione della donna come emerge nel romanzo (3 punti)

  10. Cerca di fare una ricostruzione “oggettiva” dell’ambiente scolastico in cui erano vissute le future vittime, quando ancora erano studenti. (3 punti)

  11. Che cosa significa la parola “calaverna”? Che cosa c’entra con il romanzo? (1 punto)

  12. Secondo te, quale funzione riveste il latino nell’ambito del romanzo? È veramente uno strumento che apre la strada verso la cultura o piuttosto è uno strumento per scelte di vita elitarie, quasi totemiche? Spiega il tuo pensiero al riguardo. (3 punti).

  13. Secondo te, qual è la funzione del latino oggi? (2 punti)

  14. Come si trasforma la lirica in latino nelle mani dell’assassino/assassini? (2 punti)

  15. Il testo rende le atmosfere di Bologna? Perché? Quali luoghi di Bologna sono citati e/o descritti nel romanzo? (3 punti)

  16. Di ogni vittima vengono narrati gli ultimi istanti. Perché, per quanto concerne appunto le vittime, viene usato il corsivo? Che funzione ha? (2 punti)

  17. Qual è il delitto che ti è sembrato maggiormente efferato? (2 punti)

  18. Che ruolo svolge la musica proposta dall’autrice all’interno della narrazione? Fai degli esempi. (3 punti)

  19. Quale degli insegnanti dell’ipotetico liceo bolognese ti ha colpito? Perché? (2 punti)

  20. Cerca di scrivere un finale alternativo a quello delineato dalla scrittrice. (4 punti)

  21. L’Istituto di cui si parla rispecchia un modello liceale antico, classista e superato, tuttavia ancora possibile in ogni parte d’Italia. Sono passati però parecchi anni dal momento in cui le vittime frequentavano la scuola. Quali aspetti di vita scolastica e familiare assomigliano o coincidono addirittura con l’esperienza che vivi anche tu? Quali cose sono inesorabilmente cambiate? (4 punti)

  22. Che cosa pensi della copertina del romanzo “Musica sull’abisso”? Che cosa rappresenta, secondo te? (1 punto).

  23. Proponi in non più di due pagine una trama gialla da te ideata. Hai tre possibilità:

  1. l’assassino si scopre alla fine.

  2. l’investigatore sa subito chi è l’assassino, ma deve dimostrarlo.

  3. le vere motivazioni restano celate, ma ne vengono presentate delle altre, vere anche quelle, però non scatenanti. (4 punti)

 …………………………………………………………..

Ha dichiarato la professoressa Papp:

“Vorrei fare ragionare i ragazzi sulle varie componenti che concorrono a dare vita ad un romanzo. L’analisi del libro “Musica sull’abisso” non vuole però essere un’operazione astratta, ma deve scaturire da una presa di coscienza dei fattori che realmente passeranno a costituire un certo genere di opera. Il questionario si propone di essere un tentativo di approfondimento della lettura in maniera che gli alunni si interroghino sulle dinamiche reali della narrazione e cerchino di dare delle risposte più ponderate e meditate, consultando l’opera per dare conferme alle loro intuizioni, pur rispondendo nel modo più personale possibile. Auspico che poi questi procedimenti vengano applicati autonomamente anche in occasione di altre letture“.

Questa voce è stata pubblicata in didattica e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...