Jessica Knoll: “La sorella preferita” (Mondadori. Trad. di Giulio Silvano)

Risultati immagini per "La sorella preferita" (Mondadori. Trad. di Giulio Silvano)Jessica Knoll (2018) The Favorite Sister. Simon & Schuster.

Il romanzo, scritto Per le donne che sanno cosa si prova tratta delle donne nel mondo dei reality negli USA, in particolare di 4 donne ‘alternative’ (lesbiche, madri single…) che hanno inventato uno show per ridefinire l’identità femminile. Riusciranno le Big Sisters del romanzo a realizzare il loro ambizioso progetto?

La solidarietà tra donne è potente.

Così potente da uccidere. Soprattutto donne.

Ti-Grace Atkinson

L’elogio del paratesto giustifica la definizione di ‘thriller’ (in copertina), oltre a sottolineare la centralità dei rapporti tra donne. La forza involutiva che si ritorce contro chi ci tiene di più: una sorellanza che arriva ad uccidere le sorelle. La femminista Phillis Chesler, citando Atkinson parla dell’omertà che spesso regna sulla realtà dei rapporti tra donne specificando che “la solidarietà femminile si è costruita e nutrita sulla loro infelicità” (La femminsta Phillis Chesler rompe il silenzio e parla dell’odio).

Il trafiletto riportato in copertina sintetizza la trama thriller della sorella preferita: “Dietro le quinte di un reality quattro donne sospettate di omicidio. Chi decide qual è la verità?” Brett Courtney, lesbica è una delle star di Gold Diggers, reality in voga. Brett, proprietaria di un piccolo impero nel fitness di lusso, vorrebbe ridefinire l’identità femminile tramite i suoi interventi televisivi, secondo canoni estetici ‘diversi’. Credendo forse in una specie di trasmissione dei suoi neuroni specchio alle donne che la guardano e magari verranno così motivate a cambiare. Quando viene scritturata Kelly, la formosa sorella maggiore di Brett nel cast del programma, vengono a galla le reali motivazioni dei produttori: creare la competizione più esplosiva fra le ragazze – uno spettacolo all’ultimo sangue.

Il romanzo tratta della comunicazione di massa, dei motivi che spingono le masse a guardare con ingordigia i reality illudendosi di guardare la verità, e cosa spinge i personaggi che si prestano a partecipare a spettacoli indegni davanti a milioni di spettatori lusingandosi di poter cambiare la realtà.

La sorella preferita è il racconto nero e scintillante – con morto – di un universo distorto dai riflettori, che riscrive la vita fino a distruggerla. Un thriller teso, incalzante e doloroso in cui tutti ingannano tutti.”

Leggetelo se siete appassionati di reality, di scienze della comunicazione, di psicologia relazionale e naturalmente, di thriller. Accattivante la narrazione a più voci dai diversi punti di vista delle protagoniste.

Jessica Knoll ha esordito con La ragazza più fortunata, New York Times Bestselling mystery novel nel 2015. Reese Witherspoone ha acquistato i diritti cinematografici di Lukiest Girl in the World. Con i soldi guadagnati l’autore ha acquistato una Porsche, una casa e terapie molto care.

Recensione di dr. Piera Carroli, School of Literature, Languages and Linguistics, College of Arts and Social Sciences (CASS)

AUSTRALIAN NATIONAL UNIVERSITY, CANBERRA, AUSTRALIA

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...