Sul comodino della Rambaldi: “La ragazza della palude” di Delia Owens (Solferino)

Risultati immagini per La ragazza della palude di Delia Owens (Solferino)Delia Owens è coautrice di tre saggi bestseller sulla sua vita da naturalista in Africa. Ha vinto il John Burroughs Award for Nature Writing. La ragazza della palude, pubblicato in 30 paesi, è da mesi in testa alle classifiche del New York Times e presto diventerà un film.

Il pantano non è palude. Il pantano è un luogo di luce dove l’erba cresce nell’acqua e l’acqua scorre verso il cielo. Ci sono ruscelli che serpeggiano portando il globo del sole verso il mare e uccelli dalle lunghe zampe che si levano con grazia inattesa, quasi non fossero fatti per volare, contro il boato di migliaia di oche delle nevi. Poi nel pantano, qua e là, la vera palude si insinua in torbiere basse, nascosta dai boschi umidi

La mattina del 30 ottobre 1969 il corpo di Chase Andrews giaceva nella palude, che lo avrebbe assorbito in silenzio, come d’abitudine. Nascondendolo per sempre. La palude sa tutto della morte e non per forza la considera una tragedia: di certo non un peccato. Ma quella mattina due ragazzini del paese si erano spinti con le biciclette fino alla torre antincendio e, dal terzo tornante, avevano visto il suo giubbotto di jeans…

Barkley è un tranquillo villaggio di pescatori nel North Carolina con paludi che si estendono a perdita d’occhio, dove si sopravvive distillando whishey, pescando gamberi e cacciando anatre.

Un posto ostile e affascinante al contempo dove corrono strane voci su Kya Clark, la ragazza della palude, una giovane abbandonata a se stessa da quando aveva sei anni. Dalla mattina in cui la madre se n’è andata con una valigia azzurra senza più voltarsi indietro, imitata a ruota dai fratelli, incapaci di sopportare le continue violenze di un padre etilista. Un padre che non dà peso alla partenza della moglie, convinto com’è che prima o poi torni come ha già fatto tante volte.

Per sopravvivere la bambina impara a proteggersi dal padre e dai forestieri e quando i servizi sociali vengono a cercarla per portarla a scuola, ci andrà una volta sola per poi tornare a rifugiarsi nella palude tra gli animali che la popolano, che ormai sono la sua vera casa.

Nel crescere, selvatica e bellissima, sollecita presto le fantasie dei ragazzi del paese e quando viene ritrovato il cadavere di Chase Andrews è la prima a essere indagata.

Lo sceriffo Ed Jackson attiva immediatamente le indagini e sospetta che Chase, morto precipitando da una torre antincendio, sia stato ucciso. Era un donnaiolo impenitente e potrebbe essersi dato convegno lì con una donna.

L’assoluta mancanza di impronte, in un terreno dove le orme restano impresse per forza, fanno decisamente pensare a un omicidio e la botola spalancata da cui è precipitato potrebbe essere una messa in scena per far pensare a un incidente.

Per di più mancano le impronte di Chase, che per arrivare fin lì deve pur averne lasciate.

L’impressione dello sceriffo è che siano state abilmente cancellate.

Gli investigatori scattano foto a raffica.

Tutto fa pensa a un incidente costruito apposta da qualcuno che odiava Chase…

La ragazza della palude è una storia di abbandoni, di lotte per ottenere affetto, di segreti, ma è anche la storia di una vita felice a stretto contatto con la natura.

Un romanzo dove il giallo non è la cosa fondamentale da risolvere, dove quel che conta è la storia che lo precede.

Un successo editoriale meritato, in attesa del film che uscirà a breve.

Che la palude di Kya sia con voi!

Paola Rambaldi.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni: sul comodino della Rambaldi, Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...