Sul comodino della Rambaldi: “Bad Panda – L’istinto del lupo” di Luca Bonisoli (Todaro)

Luca Bonisoli – Melzo – architetto – progetta strutture in acciaio, civili e industriali, biblioteche, musei e archivi storici da più di vent’anni. Ha giocato a rugby come mediano di mischia nella ASD Rugby Monza 1949, squadra che è coacervo di amicizie, di esperienze, di vita vissuta e fonte d’ispirazione inesauribile.

Ecco un caso di apparente facile soluzione per l’ispettore Agatino Morelli, detto Bad Panda.

Luglio 2014 – noia – sudore – caldo – rumore di auto dalle finestre aperte. Agatino, nudo e soprappeso, bivacca davanti al ventilatore. Da buon siciliano dovrebbe essere temprato al caldo ma con l’afa milanese non può proprio farcela. Sua moglie ritiene il condizionatore una spesa inutile e Agatino dorme male e mal sopporta la sua vicinanza sudaticcia. Col caldo poi fatica a lavorare. Si sente emotivamente instabile, stanco, scontento, intollerante e quando lo chiamano a occuparsi di una salma lessata in un container al sole la prende malissimo.

Sul posto, il custode del deposito, sostiene di non saper nulla del cadavere della ragazza all’interno di un container impilato in cima ad altri quattro. Per accedere alla scena del delitto gli investigatori devono servirsi di un muletto.

L’unico modo per attribuire un sesso a quel cadavere in avanzato stato di decomposizione sono le scarpe da donna. Come poteva sapere il custode che si trattasse di una ragazza?

Agatino è stanco di risolvere indovinelli e di avere a che fare coi furbi. È chiaro che il custode ne sa di più.

Guardò la scrivania e subito scosse la testa. Prese il cellulare e chiamò il suo agente.

– Pronto, Pasquale? Come va lì?

– Quello sta lassù che piange.

– Vallo a riprendere e portamelo qui, per piacere.

– Così presto?

Sulla scrivania c’era un post-it con scritto un nome, Bogdan, un numero di cellulare e una croce disegnata su una ragazza stilizzata, nuda. L’idiozia appunto

Alle strette il custode sputa altre informazioni. La morta è una prostituta. L’ha messa in quel container in attesa che vengano a riprenderla. Dopo una nottata di appostamenti vengono arrestati due uomini e una donna…

L’autore ha attribuito una musica a ogni passaggio del libro. A pagina 180 troverete le melodie, i ritmi e le interpretazioni che hanno accompagnato le varie fasi del romanzo.

Quarant’anni fa venni addestrato nell’arte della tortura. Sono un ex militare. Quand’ero ragazzo mi arruolai nell’esercito. Ero bravo, non me ne fregava nulla della gente e di procurare dolore. Mi notarono e mi chiesero se volessi entrare nelle Squadre Speciali e andare in Africa a fare pulizie. Io risposi di sì. Mi misero alla prova e, prima di mandarmi a cercare stronzi come te, mi addestrarono per bene. Mi insegnarono le tecniche di controterrorismo, di salvataggio, di reclutamento di spie, di sopravvivenza in ambienti aperti o chiusi e, soprattutto a uccidere e a resistere agli interrogatori

Scrittura personale, descrizioni divertenti. Un’indagine classica che si trasforma in revenge movie.

Due film insieme.

Est Ovest per dire no e Nord Sud per dire sì. Ci ho dovuto pensare su per arrivarci.

Rivedremo ancora Agatino Morelli? Ne sarei curiosa.

Che l’altra parte dello specchio sia con voi!

                                                                                  PaolaRambaldi

Questa voce è stata pubblicata in recensioni: sul comodino della Rambaldi, Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sul comodino della Rambaldi: “Bad Panda – L’istinto del lupo” di Luca Bonisoli (Todaro)

  1. patrizia debicke ha detto:

    ok

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...