Sul comodino della Rambaldi: “Ragioni da vendere” di Enrico Pandiani (Nero Rizzoli)

Enrico Pandiani – Torino – Ha esordito nel 2009 con Les Italiens, primo romanzo dell’omonima serie poliziesca. Per Rizzoli ha pubblicato: Pessime scuse per un massacro, La donna di troppo, Più sporco della neve, Una pistola come la tua, e Un giorno di festa.

Un inizio travolgente e la bella scrittura di Pandiani trascineranno il lettore in questo Ragioni da vendere.

Parigi – 24 agosto – un caldo canicolare – Pierre e la fidanzata Tristane hanno trascorso la serata a casa del collega Alain Servandoni per una cena magrebina mangiando con le mani, e la serata sarebbe stata perfetta se non avessero udito quello schianto in strada. Che non si trattasse di un incidente qualsiasi l’avevano capito subito dalla raffica di mitra che l’aveva accompagnato.

Affacciandosi dal quinto piano si erano accorti di una Skoda rossa che aveva speronato un furgone. Due uomini avevano scaricato in fretta e furia una pesante cassa di legno dal camioncino e spinto a forza una donna bruna sulla Skoda.

Alain aveva urlato che stava arrivando la polizia e quelli in tutta risposta gli avevano sparato contro una raffica di proiettili che si era conficcata nel soffitto.

Qualche ora dopo, alle quattro del mattino, in strada c’era ancora un grande affollamento di polizia.

Sul furgone era stato trovato morto il cinquantaduenne Georges Stubbs, cittadino inglese. Un broker che gestisce un’agenzia d’intermediazione curando acquisti per i clienti. A volte rappresenta il compratore, a volte l’acquirente, mai entrambi.

Dalle prime indagini risulta che Stubbs fosse sposato e che non si sarebbe mai accompagnato alla giovane ragazza rapita, che potrebbe invece essere una cliente o una collaboratrice.

Il Broker aveva noleggiato quel furgone da una settimana.

Come per ogni inizio indagine per il commissario della Brigata criminale di Parigi, Pierre Mordenti, non ci sono piste sicure da seguire.

Cosa contiene la cassa rubata?

Chi è la donna bruna che hanno visto rapire?

All’interno del furgone vengono rinvenuti dalla scientifica pezzetti di sculture antiche e la stradale ritrova rapidamente la Skoda rossa che naturalmente è stata rubata.

La moglie di Stubbs si presenta spontaneamente alla polizia. L’uomo, per acquistare la preziosa scultura, ha esposto anche i suoi risparmi. Non ha idea di che opera si tratti, sa solo che ha prestato al marito 800.000 sterline e che deve assolutamente recuperare al più presto l’opera e il denaro. In caso contrario sarà rovinata e si troverà costretta a vendere casa.

Pierre Mordenti e Alain Servandoni si impegnano da subito nelle indagini trovandosi presto a combattere con gente priva di scrupoli disposta a tutto pur di arraffare la preziosa opera d’arte…

Per gli amanti dell’hardboiled di Dashiell Hammett.

Che il commissario Mordenti sia con voi!

PaolaRambaldi

Questa voce è stata pubblicata in recensioni: sul comodino della Rambaldi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sul comodino della Rambaldi: “Ragioni da vendere” di Enrico Pandiani (Nero Rizzoli)

  1. patrizia debicke ha detto:

    Molto buono

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...