“Blog Killers” di AA.VV. (I Buoni Cugini, collana Almeno un morto)

Risultati immagini per "Blog Killers" di AAVVRecensione di Marco A. Piva

La vivacissima casa editrice siciliana I Buoni Cugini ha avuto un’ottima idea: ha raccolto una serie di persone abituate a scrivere di giallo, thriller e noir e li ha sfidati a scrivere… giallo, thriller o noir.

A questa raccolta partecipano, in ordine di apparizione nel libro: Nico Donvito (50/50 thriller); Cecilia Lavopa (Contorni di noir); Aniello Troiano (Fralerighe); Elio Freda (Gialloecucina); Manuel Figliolini (La bottega del giallo); ci siamo anche noi di Libroguerriero con Caterina Falconi; Lorenzo Strisciullo (Mangialibri); Cristina Aicardi (Milanonera); Giuseppe Pastore (Thrillercafé); Isabella Saffayè (Thrillernord). Alcuni di questi hanno già scritto e pubblicato racconti o romanzi, altri no. Tutti condividono l’occhio critico del recensore scafato, l’esperienza di avere letto decine, centinaia di romanzi di genere, di qualità variabili. E si vede.

Con stili profondamente diversi, ovviamente a seconda delle preferenze personali, ogni autore, pur rispettando la clausola della necessaria presenza in ogni racconto di “almeno un morto” (nome anche della collana), costruisce un piccolo mondo in cui far agire i propri personaggi, regalandoci quadretti a volte ironici e a volte angoscianti, a volte incredibilmente realistici e a volte vagamente onirici. In comune a quasi tutti i racconti, comunque, c’è il punto di vista: è quasi sempre quello di una vittima, o di un crimine o degli eventi che hanno reso il protagonista un criminale. Resta insomma il tema della persona, dell’uomo o della donna la cui vita non è andata per il verso desiderato, dell’individuo che si ritrova impotente di fronte agli eventi, anche nei casi in cui si tratta di eventi che lui stesso (o lei stessa) ha contribuito a mettere in moto.

Risultati immagini per "Blog Killers" di AAVV

Da mettere in luce, oltre alla qualità generale delle storie qui contenute, anche la scelta da parte de I Buoni Cugini di aggiungere, oltre a un più o meno breve profilo di ogni autore inserito subito prima di ogni racconto, anche qualche riga riguardante il blog cui ognuno degli autori collabora, un modo eccellente quindi di mettere in mostra le varie pagine e riviste che si impegnano a diffondere il noir e il thriller.

Un altro aspetto da osservare è l’ottimo lavoro che questa casa editrice sta facendo per il racconto. Da decenni ormai in Italia il racconto è visto come qualcosa di poco desiderabile, che nessuno più scrive né pubblica; solo agli autori internazionali più celebri è “concesso” uscire con raccolte di racconti nel nostro Paese, e anche quelle a quanto pare vendono comunque molto meno di quanto vendano i romanzi degli stessi scrittori. La I Buoni Cugini ha deciso di cercare di rivalorizzare il racconto, e sta pubblicando raccolte di gran qualità, sia di singoli autori che collaborative come quella di cui stiamo discutendo.

Blog Killers” è quindi una serie di storie, interessanti e avvincenti, che spaziano in tutta la gamma dei generi presi in esame. Un ottimo punto di partenza per chi avesse una conoscenza solo superficiale di noir e thriller, o per chi fosse curioso di scoprirne nuovi angoli – e nuovi autori.

Questa voce è stata pubblicata in recensioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...