Sul comodino della Rambaldi: “Il Natale del Commissario Maugeri” di Fulvio Capezzuoli (Todaro)

Risultati immagini per "Il Natale del Commissario Maugeri" di Fulvio CapezzuoliFulvio Capezzuoli, milanese, critico cinematografico e collaboratore della Fondazione Cineteca Italiana, ha pubblicato diversi saggi sul cinema, alcuni romanzi storici e i gialli Milano 1946, Delitto a Città Studi e Il commissario Maugeri e la ragazza senza capelli.

Dicembre 1948 – Dopo una notte sotto la pioggia, alla ricerca del cadavere di una prostituta gettato in un fiume dal suo protettore, il commissario Maugeri si è preso una brutta influenza. Ha la febbre a 38.8 e la moglie, dopo aver chiamato il medico e portato il figlio dai nonni, lo obbliga a mettersi a letto.

Fa molto freddo alle 6,30 di mattina mentre l’ex partigiano Sante Arcidiacono ramazza la strada, ma è felice. La guerra gli ha portato via tutto, ha patito la fame con moglie e figli, ma dopo il concorso comunale con quel lavoro da spazzino potrà finalmente festeggiare decentemente il Natale.

Poi un auto accosta, qualcuno lo chiama e gli spara tre volte.

Quando Maugeri telefona in ufficio per sentire se ci sono novità, l’influenza ha decimato metà dei colleghi, viene a sapere del tentato omicidio dello spazzino. I killer hanno sparato da una Fiat Giardiniera Belvedere, un auto che dà piuttosto nell’occhio e per mancarlo da quella distanza o volevano solo ferirlo, o volevano spaventarlo, o dovevano essere dei dilettanti.

 Sul posto vengono trovati 3 bossoli e Maugeri incarica l’ispettore Valenti delle indagini.

Intanto in palestra due pugili si esercitano sotto lo sguardo attento del responsabile. Non sono riusciti ad ammazzare lo spazzino. Erano anche convinti che non ci fossero testimoni, ma hanno appena appreso che la polizia sta già cercando la loro auto.

Devono disfarsi della 500 presso uno sfasciacarrozze, ma sul posto vengono uccisi da due sicari.

Sante Arcidiacono viene operato e la polizia sorveglia che non ci riprovino.

Non ne sono state vendute davvero molte di quelle 500 e l’ispettore Valenti arriva presto sulle tracce dell’ex pugile Erminio Gasperini. I vicini non lo vedono da due giorni, dicono che non ha voglia di lavorare e non capiscono dove trovi i soldi per fare la bella vita.

Il cerchio si stringe e quando Valenti lo cerca presso la palestra di boxe, il figlio dello sfasciacarrozze si preoccupa immediatamente…

Un bel giallo vecchia maniera che fin dal titolo ben si presta per i vostri prossimi regali natalizi.

Che l’indagine di Maugeri e Valenti sia con voi.

PaolaRambaldi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni: sul comodino della Rambaldi, Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Sul comodino della Rambaldi: “Il Natale del Commissario Maugeri” di Fulvio Capezzuoli (Todaro)

  1. patrizia debicke ha detto:

    Libro molto piacevole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...