Sul comodino della Rambaldi: “Malox for breakfast” di Piero Mariella (Giraldi Editore)

Piero Mariella – Milano – Ha pubblicato Arancio sbiadito (Ets Edizioni) e tanti racconti per antologie.

Sapete ragazzi, non lasciatevi illudere dai benpensanti e dai puristi della materia. Il gioco e le scommesse non sono affatto basate su forme di meritocrazia o sulla sola intelligenza. Il gioco d’azzardo è culocrazia e capacità di puntare somme improponibili”

Stephan Corradi, 33 anni, anziché servirsi di una radio sveglia, da tempo paga la slovena Gilda per essere svegliato ogni mattina al telefono. Non l’ha mai vista di persona, ma è affascinato dalla voce sexy e se la immagina come Rita Hayword, con le movenze di Jessica Rabbit e la dolcezza di Madre Teresa.

Quella mattina Gilda l’ha appena chiamato e quando risente suonare il telefono pensa sia di nuovo lei, invece è una voce minacciosa maschile che scandisce: “Ha solo tre giorni Signor Masi!”

Tre giorni?

Signor Masi?

Il tizio deve avere sbagliato numero.

E dire che lo scambio di persona non va nemmeno più di moda.

Eppure il Paolo Masi che cercano l’ha conosciuto ai tempi dell’università. Erano amici e l’ha sempre invidiato perché ci sapeva fare sia con gli amici che con le donne.

Stephan non dovrebbe minimamente preoccuparsi di quella telefonata e invece si preoccupa.

Fino a quindici anni prima sperava ancora di diventare un chitarrista, un fotografo, o uno scrittore e pensava che sarebbe stato ricco e pieno di donne. Ma non è andata così.

È sempre stato troppo pigro per inseguire i suoi sogni.

Ha incorniciato una laurea che non gli è servita a niente. Ha una madre che non chiama mai. E da otto anni fa l’assicuratore per un’azienda con finestra vista parco, odiando il suo lavoro.

Vita e impegni gli procurano solo bruciori di stomaco che lo portano a consumare intere scatole di Maalox.

Nemmeno la vita sentimentale gira per il verso giusto e si sente solo.

La sua ragazza, Francesca, lo ha lasciato dopo aver abortito suo figlio

Tra una settimana compirà 34 anni e non ha ancora combinato niente di buono.

Almeno Gesù a 33 aveva già tramutato l’acqua in vino e risorto Lazzaro.

E adesso salta fuori che al Sig. Paolo Masi restano solo 3 giorni.

Possibile che l’abbiano davvero scambiato per lui?

Deve assolutamente capire cos’è successo…

E se finora si era annoiato sarà costretto a gettarsi nell’avventura che mai avrebbe immaginato.

Una volta mia sorella mi disse che il sesso e i rapporti sono un po’ come il lavoro: quando arriva ti coglie sempre impreparato e tu non sei mai pronto. Nel mio caso, finisci con l’accorgerti di aver messo quegli orribili calzettoni a quadri tirati su fino alle tonsille proprio nel momento in cui dovresti ostentare virilità…

Che l’avventura di Stephan Corradi sia con voi!

PaolaRambaldi

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...