Sul comodino della Rambaldi: “Le Impure” di Matteo Bertone (Nero Press Edizioni)

Risultati immagini per "Le Impure" di Matteo BertoneMatteo Bertone, 1975, si occupa di comunicazione per un’azienda farmaceutica. Ha pubblicato i romanzi: Soggetti Smarriti, La memoria dell’acqua, L’inverno di Teresa, Diurno Imperfetto, Illustri vampiri e molti racconti in antologie e riviste letterarie.

Imparare a non soffrire il freddo

Imparare la voce degli animali notturni

Imparare ad ascoltare il soffio del vento

Imparare a dominare la paura

Imparare tutti i segreti del bosco

Elettra, 30 anni, fa la escort a Torino o, come dice lei, fa la baby sitter per adulti.

Si è lasciata alle spalle un’infanzia difficile.

Il padre si è sparato e la madre, misteriosamente sparita quando lei aveva sette anni, è stata dichiarata morta.

A crescerla, in una casa isolata tra i boschi del biellese, è stata nonna Caterina e al paese tutti la conoscono come la nipote della strega. Perché Caterina è una masca, una che pratica sortilegi.

La nonna avrebbe voluto che diventasse come lei, ma Elettra ne ha sempre avuto paura.

La portava nel bosco ogni mattina e a volte anche di notte.

Era brusca, scontrosa, tutta imposizioni e rimproveri e spariva per giorni interi abbandonandola a se stessa.

Le ha rovinato l’adolescenza e l’ha spinta a scappare di casa a 18 anni per rifugiarsi a Torino presso Clara, un’amica di sua madre che gestisce un Sexi Shop.

Da allora Elettra si è arrangiata come barista prima di diventare una Mistress.

Tutto è cominciato dietro suggerimento di un’amica, da un ricco cliente con la fissa del Mago di Oz che assolda attori per interpretare i personaggi della storia, dove lui si ritaglia la parte del Mago, e ogni volta che rivela di essere solo un omuncolo si fa frustare.

I tacchi a stiletto di Elettra finora hanno calpestato solo moquette di alberghi lussuosi.

Fa giocare gli uomini, li intrattiene, procura eccitazioni personalizzate, dolore e sottomissione controllati.

Ma nei peggiori incubi: sua madre, la nonna e quei boschi continuano a perseguitarla.

Da quando ha traslocato in un nuovo appartamento, dopo aver ricevuto per posta un antico libro della nonna, altre allucinazioni la tormentano.

Conosce bene quel volume e quelle illustrazioni. Soprattutto il disegno dell’uomo con la maschera da corvo che ormai rivede dappertutto.

È il Libro del comando. Quello che ogni masca passa alla sua erede prima di morire.

Dopo il libro arriva anche una telefonata a confermare la morte di nonna Caterina.

Venga appena può!” le dicono.

Elettra vorrebbe sottrarsi, non ha nessuna intenzione di tornare tra quei boschi, ma Clara insiste perché assista almeno ai funerali della nonna e si offre di accompagnarla.

Ripercorrere la strada di casa non sarà facile e darà inizio a una crudele avventura che la porterà alla scoperta delle sue radici, a far luce su oscuri segreti di famiglia e non solo…

Che il Libro del comando sia con voi!

Paola Rambaldi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni: sul comodino della Rambaldi, Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...