Sul comodino della Rambaldi: AMORI MALATI (Mondadori)

AMORI MALATI

ORIANA RAMUNNO, ANTONIO TENISCI, ELISA BERTINI.

IL GIALLO MONDADORI

L’amore malato si gonfia di odio, pregiudizio e arroganza e della convinzione che la propria donna sia solo un oggetto da possedere nel corpo e nell’anima come spiega Rosanna Ramunno nel suo racconto omonimo, e come mette in luce Antonio Tenisci in Ombre viola, viola, come il colore dei lividi. In Nero cuore poi, Elisa Bertini, ribadisce il diritto divino di un uomo di fare della propria donna ciò che vuole.

Sono storie in crescendo che ascoltiamo nei notiziari di tutti i giorni, quasi che modalità e dettagli descritti nei telegiornali e nei programmi di cronaca nera pomeridiani fornissero ulteriori idee su come eliminare le proprie compagne.

All’acido per sfigurarle ci avevano già pensato? E a dargli fuoco? E a sciogliere i cadaveri nell’acido muriatico? E a farle sistemare da un professionista in modo che il corpo non venga più ritrovato? (Non è mai una buona idea, poi si diventa ricattabili).

Un’altra domanda che ci si pone è “Ma anche una volta ne uccidevano così tante?” probabilmente sì, ma non facevano notizia. Una volta uccidendo la propria donna, con la scusa del Delitto d’onore, si scontavano anche pene ridicole come ci ricorda l’art. 587 del Codice Penale:

Chiunque cagiona la morte del coniuge, della figlia o della sorella, nell’atto in cui ne scopre la illegittima relazione carnale e nello stato d’ira determinato dall’offesa recata all’onor suo o della famiglia, è punito con la reclusione da tre a sette anni. Alla stessa pena soggiace chi, nelle dette circostanze, cagiona la morte della persona che sia in illegittima relazione carnale col coniuge, con la figlia o con la sorella.

L’amore malato di Rosanna Ramunno.

Le notti estive di bologna scorrono afose, pesanti e piene di zanzare. L’uomo è davanti al computer acceso. Prende la pistola dal tavolo e prova a metterla in bocca. Sul computer scorre un video di lei che parla male di lui. L’ama e la odia.. È ancora bella anche dopo i calci che le ha dato in faccia. Così indossa passamontagna e guanti in pelle e porta con sè un grimaldello e un pezzo di tenda.

Se prima era disposto a darle la vita, ora vuole solo darle la morte.

Ombre viola di Antonio Tenisci

08/12 Rosaria uccisa dal marito con 3 colpi di pistola

12/12 Caterina uccisa con 15 coltellate

15/12 Lorenza violentata e affogata dal suo ex convivente

Il Commissario Pazienza è sul posto di un altro omicidio. La ragazza trovata morta sotto la pioggia battente è priva di documenti e le hanno sfondato il cranio con un martello.

Nero cuore di Elisa Bertini.

Un uomo è accusato dell’omicidio della moglie e per Minerva Mai è come se ogni volta succedesse a lei.

Anche stavolta aiuterà gli inquirenti a ricostruire lo svolgimento dei fatti.

Che l’orrore per il femminicidio sia con voi!

Paola Rambaldi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni: sul comodino della Rambaldi, Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...