Quasi Grazia di Marcello Fois (Einaudi, 2016)

Articolo di Piera Carroli

Ragnar (giornalista svedese): “Come si coniugano la religione e la superstizione?”

Grazia: “Con la purezza. Senza religione non c’è superstizione, senza superstizione non c’è religione … […] non c’è dolo nella purezza, nessuna ambiguità.” […]

Quasi Grazia di Marcello Fois è un “perfetto romanzo in forma di teatro”. L’opera, in tre atti, è stata presentata in una piazzetta di Olbia poco tempo fa con la lettura scenica di Michela Murgia e la regia di Veronica Cruciani. Emigrerà questa rappresentazione nel continente dall’isola amata e odiata dalla grande Deledda? We can only hope.

Fois dà voce all’unica donna italiana che abbia vinto il Premio Nobel della letteratura scegliendo, in modo destrorso, 3 momenti salienti della vita di questa donna forte, abile ed estrosa, che destò le invidie dei suoi contemporanei maschi, incluso Pirandello, il quale derise lei e il marito in una delle sue opere, rivelando così la sua meschinità.

Scegliendo solo tre momenti decisivi:

  • Nuoro 1900 – Grazia lascia la Sardegna
  • Stoccolma, 1926 – alle soglie del Premio Nobel
  • Roma, 1935 – in uno studio radiologico

Con pochi personaggi, Fois riesce ad incarnare la scrittura e la donna in tutta la sua imbattibile tenacia e fede nel potere della scrittura – illuminandone l’antesignana percezione del legame tra essa e l’indipendenza femminile. Il dover sempre e ancora lottare per dimostrare la propria bravura.

Questa la contemporaneità che Fois riesce a far sprigionare dalla voce di Grazia, non quasi, ma assolutamente GRAZIA.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni, Uncategorized e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Quasi Grazia di Marcello Fois (Einaudi, 2016)

  1. Eugenia ha detto:

    Io lo sapevo che la Murgia stava rappresentando questo !! spero proprio che arrivi in continente, non vedo perchè non dovrebbe …attendiamo….

  2. pdebicke ha detto:

    🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...