Crimson Lake di Candice Fox (Bantam Book, Penguin, Australia, 2017)

Recensione di Piera Carroli

“…she hadn’t been this happy since they threw her in prison for the first time all those years ago… She’d stood in the doorway to the dorm with her toothbrush and soap and toilet paper ration and watched as the occupants of this strange new concrete wonderland awakened to her presence. She’d watched them emerging from their blankets, leaning around the corners of their bunks, examining her. Suddenly, her shaking had stopped.

She’d recognised them.

These were the broken dolls. The weirdos. The freaks.

These were the people she’d belonged with all her life. She’d finally found them. She’d finally found her own place” (pp. 388-89)”.

[… non era stata così felice da quando l’avevano gettata in prigione per la prima volta, tutti quegli anni fa … Lei era rimasta sulla porta del dormitorio con il suo spazzolino da denti, il sapone e la carta igienica guardandosi intorno, mentre le occupanti di questa nuova, strana e meravigliosa casa di cemento si risvegliavano alla sua presenza. Le aveva guardate mentre uscivano dalle loro coperte, appoggiandosi agli angoli delle loro cuccette, esaminandola. Improvvisamente, la sua agitazione si era fermata.

Le aveva riconosciute. Queste erano le bambole rotte. I weirdos. I freaks. Queste erano le persone che appartenevano a tutta la sua vita. Alla fine le aveva trovate. Finalmente aveva trovato il suo posto].

Ecco Amanda Thompson, l’indimenticabile voce narrante protagonista dell’ultimo romanzo dell’australiana Candice Fox, acclamato dai critici e da altri scrittori ai quattro angoli del globo.

L’inizio del romanzo mi aveva lasciata un po’ perplessa, una voce maschile descrive Woman, l’unica sua compagnia rimastagli, oltre al fucile. Questa Woman, descritta come ‘un’oca’ nel prologo ci spiazza…

Dov’èfinita la femminista accanita? Chi è questo uomo grande e grosso fuggito da Sydney a Crimson Lake, ai confini della ‘civilta’?

Mentre nei romanzi precedenti, Fox ci aveva catapultato nei bassifondi di Sydney (la trilogia) e nel romanzo scritto con Patterson nelle miniere del Western Australia, qui ci porta nell’estremo Nord Est, a nord di Cairn, in Queensland.

Certamente non si tratta della turistica costa né della Barriera corallina, ma nelle wetlands dove domina il grande coccodrillo – protagonista del romanzo quanto Amanda e l’uomo grande e grosso, il detective caduto in disgrazia Ted Conkaffey.

Guarda caso pochi giorno prima di leggere il libro avevo partecipato al vernissage della mia cara collega Louise, anche lei aveva scelto come simbolo della sua prima collezione il primordiale alligatore australiano.

Creatura che incute terrore – in modo simile alla protagonista Amanda e anche al Big Man, Ted. Hanno la pelle dura e scalfita da cicatrici. Appaiono mostruosi alla gente ‘comune’. Belli l’uno all’altra, alla fine.

Ammetto che la delusione iniziale ha lasciato il posto alla stima per questa giovane scrittrice che ancora una volta sorprende, intraprendendo il cammino difficile della difesa di un uomo colpevolezzito senza processo e una donna dispregiata e imprigionata senza prove.

Brava candice Fox: “One of the best thrillers of the year” (Lee Child; “A bright new star of crime fiction” (James Patterson); “A masterful novel… Definitely a writer to watch” (Harlan Coben)

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Crimson Lake di Candice Fox (Bantam Book, Penguin, Australia, 2017)

  1. patrizia debicke ha detto:

    Interessante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...