Sul comodino della Rambaldi. LA VINCITA di Ida Ferrari (Golem)

 

Con questo romanzo Ida Ferrari ha vinto il terzo premio del Festival Giallo Garda nella sezione inediti. L’autrice ha pubblicato il romanzo Blackmail, Curcio Editore (con lo pseudonimo di Carol J. Keaton), la raccolta di 13 storie Torte gemelle, Delmiglio Editore, e tanti racconti in prestigiose riviste e antologie.

Jacob Mossi, dirigente della MyMilano Leasing sta tornando da una vacanza sulle Dolomiti con la moglie Mariavittoria e la figlioletta Alice a bordo di un potente fuoristrada quando urta un masso caduto sulla carreggiata. Il tempo di mettere in salvo la famiglia e il SUV precipita in un dirupo.

L’SMS di Klara, la bella ucraina ventenne conosciuta in palestra con cui da mesi tradisce la moglie lo leggerà in ritardo.

Il messaggio dice semplicemente “807346 t.p.”

Col poco tempo a disposizione per i loro incontri i discorsi con Klara sono sempre stati superficiali e quel biglietto acquistato in un grill rappresenta solo il ricordo di una bella giornata trascorsa insieme. Jakob si è limitato a trascrivere numero di serie e data dell’incontro, 31 dicembre, prima di affidarlo alle tasche di Klara.

Con l’estrazione del 6 gennaio il biglietto vince cinque milioni di euro e ci sono 180 giorni per ritirare la vincita, peccato che Klara risulti irreperibile già dal 7 gennaio e per trovarla sia costretto a rivolgersi a un’agenzia investigativa promettendo una generosa percentuale sulla favolosa vincita, sempre che la vincita venga recuperata.

A occuparsi del caso sarà l’investigatrice Simona Fontana, ex anoressica cresciuta da uno zio commissario.

Il dubbio che Klara sia fuggita per tenersi tutto logora Jacob, ma a che scopo scrivere quell’SMS se avesse deciso di trattenere l’intera vincita.

E quel t.p. sta per Ti Penso? O per cos’altro?

Il mistero si infittisce quando il portiere dell’appartamento di Klara viene trovato tramortito, qualcuno l’ha narcotizzato per portar via qualcosa dall’abitazione della bella ucraina e anche Jakob riceve forti minacce.

Le indagini prendono avvio dalla segreteria della scuola dove la ragazza era impiegata e dal locale notturno dove ha lavorato per qualche mese e toccherà a Simona Fontana con l’aiuto del socio Paolo e dell’informatico Neo risolvere il caso anche a costo della vita.

Il romanzo tocca temi forti come l’anoressia, la gestione dubbia delle scuole private e lo sfruttamento di ragazze minorenni dell’Est per girare film hard.

Che la vincita di Ida Ferrari sia con voi. 

Paola Rambaldi

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni: sul comodino della Rambaldi e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...