Omicidi all’Isola, nevrotico erotico blues di Filippo Fornari

fornariRecensione di Livia Frigiotti

Omicidi all’Isola, nevrotico erotico blues

Filippo Fornari

Todaro Editore

Sicuramente un romanzo “nevrotico”, sull’orlo di una crisi di nervi (per fare una citazione), soprattutto del personaggio principale, Curzio Malanotte, un sessant’enne che forse non riuscendo ad accettare il passare veloce del tempo, esagera nelle sue valutazioni personali. Forse è un uomo troppo semplice, sicuramente superficiale. Proiettato sul cercare di essere al centro dell’attenzione della sua famiglia, che ormai invece vive la propria storia, si ritrova invece invischiato in storie criminali più grandi di lui che però sottovaluta ogni volta per raggiungere il suo obiettivo.

Tutto quello che gli succede è la concausa dei suoi atteggiamenti. La lettura però è un po’ articolata, l’autore infarcisce il tutto a volte con troppe parole e troppe descrizioni ma sicuramente ha la sapienza giusta per rendere la storia un vero groviglio, tanto che ci si chiede alla fine dove voglia andare a parare. Come gli amanti dei gialli sanno, l’intrigo e la sua complicatezza servono per portare il lettore fino in fondo, il più delle volte. Riesce comunque a non appesantire troppo il tutto, nonostante più volte passi da un tema a un altro, da un evento a un altro e da un personaggio a un altro con troppa facilità, obbligando il lettore a essere piuttosto concentrato. Tra le righe temi piuttosto importanti, angoli di strada di una Milano più nascosta, dove la malavita fa la sua parte da padrone. E con tutto Malanotte diventa un protagonista goffo e un pochino grottesco, insieme ad altri due compagni di avventura alquanto squinternati. Questo rende il romanzo fruibile e a tratti divertente, non fosse per gli omicidi che quasi sembrano diventare marginali, perché alla fine tutto ruota intorno a Curzio Malanotte e alle sue avventure.

Poi però ci si arriva fino in fondo, e il finale lascia stupiti.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni, Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Omicidi all’Isola, nevrotico erotico blues di Filippo Fornari

  1. pdebicke ha detto:

    Divertente, diverso da leggere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...