#LibriaNatale: “Minuetto e altri racconti”

minuetto-2IL REGALO

Perché regalare a Natale la raccolta di racconti scritta da Gabriella Pirazzini ed edita da Giraldi Editore? Innanzitutto perché sono scritti molto bene. Quest’autrice imolese (nella foto), laureata in filosofia e oggi giornalista, non è alla sua prima esperienza letteraria (ricordo la precedente “Fantasia e così sia”) e si sente. I ventiquattro racconti dai titoli in consonanza o rima (Verdetto, Inetta, Ricetta, ad esempio) procedono sorretti da una bella scrittura elegante che non si ripete. Perfino poetica, a tratti, come nella catulliana conclusione di pagina 154. Una prosa che tende a riportare con immediatezza anche i momenti introspettivi, dispiegandoli tra la quotidianità e tra gli eventi memorabili. Altro motivo per scegliere questo libro come dono è che racconta la vita in molte delle sue traversie, di cui – volenti o nolenti – siamo chiamati a rispondere. E lo fa con decisione, senza tentennamenti, ma anche con estrema grazia, perfino quando si imbatte in atti ingiusti o criminosi. Infine, un dato importante: i diritti d’autore sono devoluti alla Fondazione Matteo Bagnaresi Onlus, che dal 2008 è attiva per promuovere ideali di solidarietà e uguaglianza sociale e che è sorta, dopo la prematura scomparsa di Matteo, per iniziativa dei suoi genitori. La Fondazione si è poi estesa a alla Sezione di Imola per Alessia e Chiara, due ragazze che, come Marco, hanno “vissuto pienamente la vita ma l’hanno abbandonata troppo presto”.

DESTINATARIO

A chi regalare questo libro? Come sottolinea Silvia Fraccaro nella sua postfazione “Una danza per due”:

Protagonista indiscussa è la coppia, insieme ai sentimenti e agli accadimenti che la riguardano: incontro, amore, figli, aspettative, solitudine, immaginazione del futuro, minuettorielaborazione del passato, speranze, abbandoni, rifiuti, malattia, morte, ritorni, fughe, menzogne, segreti, rabbia, incomprensione, appuntamenti mancati, tradimenti.

Destinatario/a ideale è quindi chiunque abbia interesse non tanto a un libro d’amore, quanto a un libro che indaga sulle sviste dello stesso. Sulle potenzialità, sulle vette e sugli abissi. Si può regalare a chi ama ed è riamato, a chi è scontento, a chi desidera altre dimensioni, a chi non crede più nei sentimenti. Ma soprattutto a chi ci crede ciecamente. A chi è ferito, a chi è stato abbandonato, ingannato, deluso. Ma anche a chi non rinuncia. A chi spera. A chi vuole. In alcuni racconti il sapore di casa sfuma tra le cose non dette, in altri le verità vengono confessate nei momenti più impensabili, dopo anni di menzogne accolte dall’intera comunità – anche giuridica.

Sullo sfondo – talvolta in primo piano – emergono, oltre alle figure che compongono l’intricato puzzle della vita, anche le domande. Ecco, destinatario ideale di questo libro è chi si fa domande. Anche dirette, anche senza giri di parole. Come quelle che la protagonista del racconto eponimo, “Minuetto”, rivolge a lui:

Quando hai conosciuto tua moglie?

L’amavi quando l’hai sposata?

Adesso la ami ancora?

Quando ti sei accorto di non amarla più?

E lei ti ama?

Cosa hai fatto di magico per lei?

Cosa ha fatto lei di magico per te?

Quando hai cominciato la relazione con l’altra donna?

E’ davvero una relazione?

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

2 risposte a #LibriaNatale: “Minuetto e altri racconti”

  1. patrizia debicke ha detto:

    Buon Natale

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...