Recensioni al massimo: Codice Scriba (Rizzoli)

codice-scriba-768x1221Titolo: Codice Scriba

Autore: Sergio Fanucci

Editore: Rizzoli

Euro: 20,00

Anno: 2016

 

Elisabeth Scorsese, avvocato di New York, è figlia di un generale dell’esercito e di un’agente segreto data per morta. Dopo un caso in cui ha rischiato la vita, Elisabeth accetta di difendere il fondatore di un importante studio di consulenza finanziaria. L’uomo, però, viene ucciso in carcere da un killer ricercato in tutto il mondo e noto come Ghost. Da qui prende le mosse un intrigo che coinvolge anche l’Fbi e la Cia e che ruota intorno a una nuova risorsa destinata a rivoluzionare il futuro dell’economia. La Scorsese capisce di essere finita in un gioco troppo più grande di lei e, contemporaneamente, scopre che la madre è ancora viva. Gli omicidi, intanto, si susseguono in varie zone del globo e tutto sembra portare a un misterioso Libro dei Morti.

Secondo volume della Trilogia dei Codici, il romanzo in questione è incentrato sui rapporti fra economia e criminalità, due realtà che spesso tendono a convergere. Ritroviamo i protagonisti del precedente Codice Scorsese, fra cui Peter Makarov, detective della polizia di Manhattan ora sospeso. Anche lui dovrà fare i conti con il suo tragico passato, che lo porterà a un passo dal superare la sottile linea che separa il bene dal male. In un susseguirsi di scenari differenti, fra doppiogiochisti e personaggi ambigui, Codice Scriba è un thriller che mescola alta finanza, storia antica e spionaggio in un crescendo di tensione.

 

 

Il punto massimo:

Ecco coloro che ne consacravano il culto, che potevano unire potere, denaro e mitologia. Accese il suo iPad e cercò in rete la parola “Scriba”. Subito le apparve chiaro il ruolo che avevano avuto nell’antichità e come l’avevano tramandato di padre in figlio. Una cosa la colpì: gli scribi erano anche diventati dei guardiani della Casa della Via, o anche della Verità. Certo, i luoghi di culto si erano poi trasformati in chiese o moschee, perché gli scribi erano stati anche dei sacerdoti. Non poteva essere altrimenti, visto che Thot era colui che permetteva o meno l’entrata agli inferi e il riposo eterno.

Tutto quadrava e assumeva una nuova luce.

Recensione di Massimo Ricciuti

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in recensioni al massimo e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Recensioni al massimo: Codice Scriba (Rizzoli)

  1. patrizia debicke ha detto:

    intrigante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...