A book to tell: Amazing Grace

graceTitolo: Amazing Grace

Autore: Livia Sambrotta

Editore: Tragopano Edizioni

Anno: febbraio 2015

Pagine: 175

Genere: giallo/noir

Prezzo: 14,00 euro

“Guardo dall’alto del quinto piano un’immensa città illuminata dalla cortina bianca del sole. La luce riempie ogni centimetro della mia pelle e mi sento come se io e la città fossimo state generate adesso, insieme. Pulsiamo di vita calda.”

Livia Sambrotta, romana, classe 1979. Laureata in Lingue e Letterature Straniere. Ha tradotto siti internet, documentari per le università e serie tv. Ha girato l’Europa come interprete. Ha ideato diversi corsi di Scrittura Creativa. È redattrice per “35mm” e “Primissima”, magazine di promozione cinematografica. Questo è il suo primo libro.

Qual è la strada giusta da percorrere per essere unici, per sentirsi liberi? Per non avere nessuno che dipenda da noi? Può un centro commerciale come El Centre Royal, omologarci come automi? La risposta esiste, per ciascuna di queste domande. Amazing Grace di Livia Sambrotta è la storia di Shae e Grace, coinquiline e amiche fin da piccole. Legate da una vicenda dolorosa che lascia strascichi negli incubi… Sono cresciute insieme, ma hanno caratteri diversi. Shae soffre di depressione, Grace è accentratrice di sguardi e di attenzioni. Tutto si ribalta quando Grace sparisce. Shae è sotto shock, il terrore di non farcela senza la sua amica le serra la gola. Sarà in grado di chiedere aiuto? Avrà la forza di uscire allo scoperto e stravolgere le sue abitudini? Come supererà l’angoscia per l’assenza di Grace? L’autrice ci propone un preciso percorso, un piano studiato nei minimi dettagli che ha lo scopo di condurci al di là dell’edilizia “seriale” costruita intorno al nostro “io”; oltre i quartieri multietnici, fatti di profumi speziati e di palese trascuratezza. Qualcuno farà i conti con il proprio corpo, guardandosi allo specchio…scendendo fino a toccare il fondo. Quanto male c’è intorno a noi? Quanto si è disposti a fare pur di raggiungere il proprio obiettivo? Ci si può riuscire, in effetti, desiderando in modo disperato e ossessivo la voglia di evadere, di non somigliare a nessuno, di scavalcare ogni barriera possibile. Ritmo sostenuto, scene oscure, personaggi simbolo di una società egoista e malata. Ottima lettura, davvero particolare. Ve lo consiglio .

Recensione di Federica Belleri

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a A book to tell: Amazing Grace

  1. Patrizia Debicke ha detto:

    grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...