A book to tell: Dove scorre il male

mund

Titolo: Dove scorre il male

Autore: Fabio Mundadori

Editore: Damster Edizioni

Anno: 2015

Pagine: 371

Genere: thriller

ISBN: 978 886 810 2258

Euro: 15

– Sono stata via, papà, ma sono tornata. – S’incammina verso l’uscita del cimitero – Solo uno è il colpevole. – mormora – E so dove trovarlo.

Fabio Mundadori, bolognese trapiantato a Latina. Innumerevoli racconti scritti e premiati. Ve ne ricordo alcuni: Eroi, Notti di Luna Iena, Chi ha paura del lupo cattivo, Il faro, Bassa marea, Vivi da uomo. Fra i libri che ha pubblicato vi cito l’antologia Io sono Dorian Dum e Occhi verdi, del 2012. Dallo stesso anno presiede la giuria della sezione “Romanzi editi” del premio letterario Garfagnana in giallo. “Dove scorre il male” è il secondo romanzo che ha come protagonista il commissario Sammarchi.

Oggi, per A book to tell, parliamo proprio di questo libro. Luca Sammarchi lavorava per il Ministero degli Interni e aveva incarichi speciali. Dopo una terribile missione in Bosnia aveva deciso di entrare in polizia. Ora, dopo più di dieci anni, sta arrivando alla stazione Termini, a Roma. Non avrete difficoltà a riconoscerlo, gli accostamenti cromatici del suo look sono decisamente discutibili. È atteso come testimone in un processo per una catastrofe edilizia. Imputata la allora EdilBelleri, oggi BBC Costruzioni, di Bruno Belleri. Sammarchi ricorda ancora il surreale silenzio, le piccole esplosioni, le scariche elettriche e le fughe di gas; e nessuna presenza umana.

Un intero quartiere, il Q24, inghiottito in una voragine. Una scena apocalittica. Sammarchi ha ben presente l’indagine che ha iniziato a seguire e che gli è stata tolta poco dopo, grazie ad un trasferimento mirato. Per me, che ho intrapreso questo viaggio insieme al commissario, è apparso chiaramente l’intrigo, l’omesso e l’occultato. Quello che non sospettavo era il mix invidiabile di fantasy, giallo, thriller, azione e suspance. Come nel migliore dei film. Nelle pagine di questo libro ho trovato di tutto: ridicoli scagnozzi, writers, uomini senza scrupoli a contatto con la malavita, progetti ambiziosamente folli da portare avanti “con ogni mezzo”, contrabbandieri di armi, killer professionisti, russi, poliziotti inesperti…..e un’eroina moderna che mi ha sorpreso, un mix tra 007-Indiana Jones al femminile e Lara Croft. In questa storia ci sono dei colpevoli e delle gravi responsabilità. Ci sono persone morte, inutilmente. Sammarchi ne è consapevole e sta indagando ancora, scavalcando mille ostacoli. A dimostrazione del fatto che il percorso verso la verità è tortuoso e complicato. E ancora, kamikaze, parapendii, elicotteri che spariscono dai radar… Dieci anni, dieci lunghi anni per cogliere particolari che non coincidono. Un tempo lunghissimo per scoprire l’inimmaginabile. I fotogrammi di questa vicenda hanno dei punti oscuri, ve ne accorgerete.

Chi manipola? Chi non parla? Cosa è accaduto realmente al Q24 dieci anni prima?

Dove può spingersi la mente diabolica che ha architettato tutto questo?

Il commissario Sammarchi, con dignitosa amarezza, scopre come tutto possa avere un prezzo, come ci si trovi costretti a confrontarsi con l’avidità. Il male scorre come acqua, nelle crepe di un terreno arido. Si insinua, ma non è detto che lo renda fertile…Può avvelenare, anche l’anima. Il male fa soffrire, arriva a uccidere e a unire per sempre, come la morte. Capitoli brevi, istantanee precise che inchiodano il lettore. Scrittura scorrevole e piacevole, nonostante l’argomento trattato. Finale aperto ai dubbi e al dibattito. Ottima lettura. Consigliatissimo.

Recensione di Federica Belleri

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a A book to tell: Dove scorre il male

  1. Patrizia Debicke ha detto:

    Bello!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...