Ho fatto una bischerata

di Marilù Oliva

(in memoria di Andreea Cristina Zamfir)

crocif

«Ho fatto una bischerata» dice l’idraulico fiorentino

«Volevo solo una rivalsa.

L’ho portata sotto il viadotto dell’Autosole,

trenta euro in cambio della vita.

L’ho legata a una sbarra con il nastro adesivo

– c’è la sigla del Carreggi, sopra: dove lavora la mi’ moglie –

L’ho spogliata, lei aveva freddo,

e l’ho squartata con un manico di scopa.

Aveva solo 26 anni?

Non lo so, non l’ho guardata bene.

Aveva figli? Non gliel’ho chiesto,

forse me l’ha urlato mentre la distruggevo.

Implorava che la smettessi, gridava come una pazza.

Mi sono spaventato, sa? Sono scappato via».

 

Così è morta Andreea, madre di due bambini,

nel posto più squallido del mondo: sola e crocifissa.

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in poesie e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Ho fatto una bischerata

  1. guidokereze ha detto:

    Mi VERGOGNO MOLTO di far parte di questa che ancora alcuni chiamano umanità..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...