Prendi una donna

di Marilù Oliva

olivieri_magieinquisitore_05

 

Prendi una donna,

sventrala, insultala.

Sfasciale la grazia.

 

Ci vuole poco:

un pubblico marcio

applausi, moncherini.

 

Un palco invisibile,

accumuli di rabbia

e una connessione web.

 

Vomitale addosso

parole di fango,

inventati qualcosa.

 

Che – se è bella –

ha barattato il successo

con la sua bocca rossa.

 

Che – se si suda la vita –

è un’arrivista nata,

e pratica il bouldering.

 

Che – se è educata –

fa prestito a usura,

quando le conviene.

 

Che – se ha un’idea diversa –

è la solita rompicoglioni,

non poteva starsene zitta?

 

Che – se chiede più rispetto –

femminista di merda,

cosa vuoi: comandarci?

 

Che – se non ha figli –

invecchierà irrancidita,

quella sporca egoista.

 

Che – se li ha –

che cazzo si crede,

l’unica madre al mondo.

 

Che – se è da poco sbocciata –

chissà che combinerà,

tanto son tutte uguali.

 

Che – se il tempo passa –

ormai è vecchia,

già non esiste più.

 

Qualsiasi cosa faccia,

la strategia è sporcarla.

E che vale, no: non dirlo mai.

 

 

 

 

 

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in femminicidio, poesie, Uncategorized e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Prendi una donna

  1. Secoli di angherie e sopraffazioni. Soggette alla violenza che non conosce pietà, seviziate con la tortura e annientate con i roghi. Tuttora si infierisce fino alla morte. Perchè le donne fanno così paura agli uomini?

    • libroguerriero ha detto:

      bella riflessione, Mariangela. E aggiungerei, quando dici:
      “Perchè le donne fanno così paura agli uomini?”
      “Perchè le donne fanno così paura agli uomini e alle donne?”
      (come sappiamo, spesso sono le donne le principali demolitrici delle donne)

  2. Milvia ha detto:

    Per certi uomini basta che tu sia una donna, è proprio vero, Marilù. Hai espresso molto bene tutti i vari aspetti di una donna che possono fare di un uomo una bestia.

  3. missloislane79 ha detto:

    E’ solo il secondo tuo scritto che leggo ed ho ancora i brividi (in senso positivo). Ho trovato un nuovo blog (e una nuova autrice) da seguire con passione, mi sa! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...