SERENA SCANDELLARI

ATTIVITA’: varia ed eventuale.

SEGNI PARTICOLARI: tutti ben nascosti

LA TROVATE SU: www.canto31.it www.miravigliaeditore.it

uccelloQuando da piccola ti chiedevano: Che lavoro vuoi fare? , tu cosa rispondevi?

Rispondevo: Non lo so.

E adesso cosa rispondi?

Rispondo ancora: Non lo so

È appena uscito per Miraviglia “L’amore è un uccello ribelle”. Un sottotitolo.

Un romanzo d’amore del ca…o. Ma qualcuno deve pur scrivere anche quelli.

C’è qualcosa della protagonista Elisa che senti ti appartiene?

Sì, Tutti i difetti, per esempio. L’indecisione, la presunzione, la smania di controllo sugli altri che alla fine poi è solo insicurezza.

E qualcosa, al contrario, che non c’entra nulla con te?

Beh, lei è bionda. E ha un cane.

Parlaci del poco spazio riservato all’ambientazione bolognese…

Di quella in realtà si parla poco e niente. Gian Vittorio Baldi, che ha scritto la bellissima prefazione che arricchisce questo mio piccolo libro, dice che la storia potrebbe svolgersi ovunque, e in qualsiasi tempo. Secondo lui è una cosa buona. Io gli credo, perché lui la sa molto più lunga di me.

Quanto conta la musica, nel romanzo?

Tanto. Infatti questo libro ha una colonna sonora consigliata. Le canzoni che accompagnano la storia sono segnalate chiaramente nei punti in cui andrebbero ascoltate e riassunte in fondo. Inoltre la mia amica Elisa Genghini mi ha fatto un regalo straordinario: ha scritto una canzone apposta per il romanzo. Si intitola appunto L’amore è un uccello ribelle, e presto sarà diffusa con il booktrailer che gireremo a giorni. Io la trovo bellissima, e le sono molto riconoscente.

Come co-fondatrice di Canto 31 ti occupi di un sacco di attività. Tipo…

Tipo i corsi di scrittura creativa, che sono il nostro orgoglio, ma anche le rassegne letterarie, gli eventi enogastronomici, le serate musicali…. Insomma, stiamo crescendo, e speriamo di farlo sempre di più e sempre meglio.

Ma poi perché Canto 31, il nome intendo?

Il nome l’ha inventato il mio socio, Claudio Driol. Si riferisce al trentunesimo canto della Divina Commedia, ossia quello in cui Dante parla di Bologna. Carino, no?

Due tuoi pregi  e due difetti.

Sono molto pigra. Credo molto poco nelle mie capacità. Sono la migliore amica che si possa avere. Non sono mai noiosa.

Cosa non sopporti in generale, del mondo editoriale?

Che spesso schiacci e sacrifichi la gente. Che per una copia in più ci si venderebbe anche la mamma. Che pur di scrivere qualcosa che faccia ridere, valga tutto. Non vale tutto. Le persone dovrebbero essere sempre più importanti dei personaggi. Ci vorrebbe molto rispetto. Ce n’è molto poco, invece.

Cosa invece ti piace molto?

Mi piace la gran voglia di fare senza la preoccupazione di guadagnare a tutti i costi. L’arte messa davanti al guadagno, più che in molti altri settori artistici.

L’ultima volta che hai pensato: “Basta!”

Stamattina.

L’ultima volta che hai pensato: “Bello. Questa cosa va rifatta”

Lo penso quasi tutti i giorni. Tendo a trattarmi bene e a fare solo le cose che voglio fare davvero, che mi divertono, che mi ispirano. È praticamente la mia unica regola di vita, insieme a “tratta gli altri come vorresti essere trattato tu”.

L’ultimo dubbio.

I dubbi sono una costante per me. Mi metto in discussione di continuo, e spesso indipendentemente dai risultati ottenuti. Una persona deve vedere come sta, non quello che ha. Se ha tutto e comunque non sta bene, allora non va bene.

L’ultimo sorriso.

Io sorrido sempre. Sto sorridendo anche adesso. Vedi? J

L’ultima volta che non ti sei fidata.

Mi fido praticante di tutti, e contrariamente a quello che pensano in molti, faccio bene nel 99% dei casi. E non sacrificherò mai il mio 99% di soddisfazione nel vedere che ho fatto bene a fidarmi per colpa di un 1% di stronzi.

L’ultima volta che ti sei fidata

Ogni volta che sali su un autobus, che accendi la tv, che butti giù una pillola per il mal di testa, che fai la spesa e compri qualcosa di inscatolato da altri, che usi il dentifricio che qualcuno ha confezionato per te, ti stai fidando.

Progetti?

Continuare l’avventura di Canto 31. Iniziare a fare radio con un amico. Trovare cose nuove che non ho ancora fatto. Andare a New York, il prima possibile.

Salutaci da Canto31

Vi aspettiamo ai corsi e alle rassegne! Tutte le info le trovate sul nostro sito. (troppo marketing?)

E adesso salutaci con una citazione da L’amore è un uccello ribelle.

Cip cip! (troppo generico?)

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in interviste, romanzo, Uncategorized e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...