FILIPPO ROMA

ATTIVITA’: Guastafeste
SEGNI PARTICOLARI: Il naso
LO TROVATE SU: meglio perdermi che trovarmi


Com’è cominciata la tua attività a Le Iene?
Nel 2004 ho avuto la possibilità di mostrare a Davide
Parenti, il direttore artistico del programma, un servizio di prova dal
titolo “Sono Cazzi Suoi”. Piacque e fu mandato in onda. Da quel giorno
sono passati sette anni e altri 170 servizi. Tutto questo, però, non
sarebbe potuto accadere senza l’aiuto di Alessandro Sortino, la iena
storica dai capelli rossi, mio più caro amico nonché compagno di banco
al liceo. Fu sua l’iniziativa di mostrare a Parenti quel famoso video.

Ma tu quanto sei Iena? Facci un esempio.

In realtà sono
Iena solo quando si spinge il tasto “REC” della telecamera. Al di fuori
della scena sono il contrario di una “iena”. Sono timido, non ho faccia
tosta e soprattutto non rompo le scatole a nessuno

Parliamo dalla confessione che hai estorto al GF dell’anno scorso a Nando. Avresti mai immaginato che si sarebbe rivelato così incautamente?

No, a dire il vero pensavo che fosse un pochino più cauto. Il problema di Nando è che all’improvviso si è ritrovato ad essere una star televisiva senza tuttavia conoscere i meccanismi della televisione e alla fine  rimasto schiacciato dai micidiali ingranaggi di questo mondo

Hai introdotto il personaggio del “Moralizzatore”. Com’è nato?

E’ una vecchia idea di Alessandro Sortino e risale al 1995. All’epoca
scrivevamo insieme sceneggiature per cinema e televisione e una sera immaginando il personaggio per un telefilm ad Alessandro venne in mente la figura di questo giustiziere della notte, una sorta di “supereroe di destra” che avrebbe dovuto girare di notte per le strade della città, con la sua macchina nera a redimere i peccatori.
Poi, quando entrai nel cast del programma, nel 2004 rispolverammo quella figura e la trasformammo in un personaggio televisivo

Se ti chiedessero di fare proposte per una moralizzazione della società (per renderla eticamente più seria), da dove partiresti?

Dal mercato del lavoro. Eliminerei del tutto la famosa flessibilità che, nel corso degli anni, da che doveva essere un modo per agevolare l’ingresso dei giovani nelle aziende, si è trasformata nella peggiore forma di sfruttamento del lavoro

E cosa proporresti, se ti chiedessero di peggiorarla?

Peggio di come siamo messi ora è impossibile.

Ci racconti qualcosa da dietro le quinte? Quanto e quando lavorate, come nascono le idee, etc…

Diciamo che per quanto ci riguarda “lavorare” è una parola
grossa. Se facciamo questo mestiere è proprio perché sappiamo che
l’alternativa sarebbe il lavoro vero….Nella redazione di Roma si
lavora soprattutto intorno ad un tavolo da “ping pong”. Tra iene e
autori siamo accaniti giocatori e i pomeriggi spesso sono dedicati ad
accesissime sfide che sfociano in litigi tra vincitori e vinti. Ma è in
quei momenti di svago che spesso nascono le idee per i servizi.
Un’altra fonte di ispirazione sono i giornali, l’attualità, e poi
riceviamo sul sito molte segnalazioni che spesso si trasformano in
servizi

Il tuo servizio più sudato

Sicuramente le interviste ai Presidenti di Camera, Bertinotti, e Senato, Marini, in occasione in un’inchiesta del 2007 sullo scandalo dei portaborse pagati in nero dai parlamentari. L’agone dialettico con due politici così esperti e consumati fu una vera fatica

Quello dove ti sei più divertito

Il servizio del così detto “Truffatore Innamorato”, un ragazzo che
vendeva cellulari su internet. Si faceva pagare in anticipo e poi non
spediva nulla. In questo modo ha truffato in pochi anni decine e decine
di persone. Uno dei truffati, per rintracciarlo, un bel giorno decide
di aprire un falso profilo su facebook spacciandosi per una bellissima
ragazza. Parte un carteggio epistolare che porta i due ad un
“fidanzamento virtuale”. Alla vigilia del primo fatidico incontro, il
truffato ebbe l’ottima idea di propormi questa storia. Ingaggiammo
un’attrice, affittammo un appartamento e demmo un appuntamento al truffatore.Nascosto, dietro la porta del bagno, c’ero io insieme al
cameraman. Nel momento di acme tra i due “innamorati”, l’attrice disse di dover andare un momento al bagno. Entrò lei ed uscii io…

Quello dove ti sei più spaventato

A Napoli, girando un servizio sulle sigarette di contrabbando, un contrabbandiere mi ha mostrato un coltello. Per fortuna alla fine non è successo nulla ma un brivido di terrore ha attraversato la mia schiena

Cosa ti piace?

La cosa che più mi piace fare, al di là delle Iene, è leggere.
Sono un appassionato dei romanzi francesi dell’800 e della narrativa
italiana del’900. Poi amo il calcio. Da ragazzo giocavo in una squadra
ma ero una vera pippa. Dunque alla fine mi sono concentrato sul seguire la mia squadra del cuore, la Roma. Raccogliendo, anche in questo caso, soltanto amarezze

Cosa invece detesti fare?

I lavori manuali, tipo quelli di casa che infatti non faccio mai

3 cose che ti porteresti sulla Luna

Un libro, Belèn Rodriguez e Fabrizio Arioli, il mio autore storico nonché amico di sempre

L’ultima volta che ti sei arrabbiato

Con un inserviente di una compagnia aerea dopo 5 ore di
attesa per i bagagli smarriti all’aeroporto di Atene. Li ho rivisti
dopo un mese

Ma quando ti arrabbi cosa fai?

Assumo toni decisi e
minacciosi

L’ultimo bacio
Stamattina

L’ultima volta che hai riso di gusto

Domenica scorsa con il mio più caro amico

L’ultimo libro letto

“Vaticano S.p.a.”

L’ultima parolaccia (e perché)

Un bel “vaffanculo”…ad un autore del programma che è arrivato tardi ad un appuntamento

2 pregi e 2 difetti

Pregi:
1) Tollerante
2)
Gentile

Difetti:
1) Egoista
2) Distratto

21.  Progetti?
Presentare
“Domenica In”

Salutaci da Moralizzatore
Veglierò su di lei!

Adesso salutaci da Iena

Si comporti bene, altrimenti ci
rivedremo  presto….

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in interviste, tv guerriera e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...